Chieti, Settimana Mozartiana: gli appuntamento di venerdì 18 luglio

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, rende noti gli appuntamenti della XV Edizione della Settimana Mozartiana previsti per la giornata di venerdì, 18 luglio 2014:

I Salotto • Grandi Eventi

Piazza San Giustino

ore 21.30

“Note di Ateneo in città”

Coro e Orchestra dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara

W. A. Mozart

Le Nozze di Figaro: “Ouverture”

La clemenza di Tito: Marcia e coro “Serbate o Dei custodi”

Idomeneo: “Placido è il mar”

G. Verdi

Traviata: “Coro delle Zingarelle, Coro di Mattatori Spagnuoli”

 

G. Puccini

Edgar: “Addio mio dolce amor”

 

F. Lehar

Il Paese del sorriso: “Tu che m’hai preso il cuor”

Giuditta: “Meine Lippen, sie küssen so heiß”

 

E. Morricone

C’era una volta in America: Suite

 

L. Bernstein

West Side Story: “Maria”

 

A.                Trovajoli

Roma nun fa’ la stupida stasera

 

Mogol-P. Limiti–E. Isola

La voce del silenzio

 

D. Modugno

Nel blu dipinto di blu

 

Giacinto Sergiacomo                        direttore

Antonella Trovarelli             soprano

Nicolò La Farciola – Danilo Dell’Oso – Claudio D’Alessandro    solisti

Angela Di Fabio                      presentatrice

 

ore 23.00

Michele Di Toro Trio “Play”

 

Michele Di Toro          piano

Yuri Goloubev contrabasso

Marco Zanoli               batteria

 

 

II Salotto • Primo Applauso

Antica Pescheria

 

ore 21.30

“Mozart e… dintorni!”

Allievi della Scuola Civica Musicale “Città di San Giovanni Teatino”

direttore artistico della scuola Giuliano Mazzoccante

 

 

ore 22.45

Allievi Masterclass “Cenacolo della Musica” Abbazia di Santa Irene

direttore artistico Giuliano Mazzoccante

 

 

 

 

Salotto III • Jazz Mozart

Porta Pescara

 

ore 22.30

“Sounds of Aracsep Valley” (Dodicilune Records/IRD)

Luigi Blasioli 4tett

 

Luigi Blasioli                  contrabasso

Pierpaolo Tolloso          sax/clarinetto

Moreno Vadini              chitarra

Francesco Santopinto   batteria

 

 

 

 

Salotto IV

Largo Vico Mercatello

 

ore 21.30

Statue Viventi

 

 

 

 

Salotto V •  Classic Mozart

Chiostro Martinetti Bianchi

 

ore 21.30

Interamnia Ensemble

W. A. Mozart     Divertimento n. 3 in Fa Magg. Kv 138

F. J. Haydn        Concerto per violoncello e orchestra in Do Magg. n. 1

W. A. Mozart    Divertimento n. 2 in Si bem. Magg. Kv 137

W. A. Mozart    Divertimento n. 1 in Re Magg. Kv 136

 

Alessandro Ascani       Konzertmeister

Giuliano De Angelis     violoncello solista

 

 

 

Salotto VI

Piazza G. B. Vico

 

ore 22.00

Vestizione della Dama: rito del lever nella Versailles del 1700

 

 

 

Salotto VII

Piazza Valignani

dalle ore 17.00

Salotto d’accoglienza

 

 

 

Salotto VIII

Villa Comunale

 

ore 21.30

Passeggiata in Villa con i Pony

 

 

 

Salotto IX

Largo Teatro Vecchio

 

ore 21.30

Spettacolo di Burattini a cura di Giovanni Piazza (in arte Giogoloso)

Il Flauto Magico e il Don Giovanni, spettacoli di burattini della commedia dell’arte.

Uno spartito di bolle, spettacolo di bolle giganti accompagnato da musiche di Mozart.

 

Salotto X

Foyer Bar Teatro Marrucino

 

Mostra

La musica in cartolina.

Direttori, solisti, canzoni, inni, balletti, compositori, direttori, solisti, editori, illustratori: cento anni di storia sociali e musicale nelle cartoline illustrate.

Progetto e realizzazione storica e musicale a cura di Vittorio Antonellini.

 

 

Salotto Culturale “Palazzo Martinetti”

Via C. de Lollis 10

ore 19.00  Giuseppe Martocchia “In quale mai folgore di tempo” Tabula Fati

ore 21.30  Alberto Marino “Enrico Mattei deve morire” Castelvecchi

 

 

SPECIAL EVENT SETTIMANA MOZARTIANA

ore 21.30, PIAZZA MALTA, presso il locale MIRMIDONI, concerto della Soul Band “SOUTH LOUISIANA” del compositore Teatino Cris Ciampoli (già autore e compositore per il Festival Di Sanremo, EMI Music, Parlophone, Warner ed ultimamente compositore della colonna sonora del Film dedicato a Papa Francesco).

MOSTRE D’ARTE  SETTIMANA MOZARTIANA:

• Piccola Mostra d’arte di Antonella Di Cristofaro. Liberarte/ Via Arniense

• Le Pigotte dell’Unicef per la Settimana Mozartiana/Largo Martiri della Libertà

• Mostra “Abruzzo e Abruzzesi nella pittura dell’Ottocento e del primo Novecento” Galleria Trifoglio Arte/Piazza G.B. Vico;

• Mostra di “Artigianato artistico” a cura di Confartigianato Imprese Chieti, Palazzo de Mayo/Corso Marrucino;

APERTURE STRAORDINARIE LUOGHI D’ARTE: Il Museo d’Arte Costantino Barbella, in occasione della Settimana Mozartiana, così come avvenuto negli anni scorsi, effettuerà l’apertura straordinaria dalle ore 17.00 alle ore 24.00. Il Teatro Marrucino, anch’esso sempre aperto nel corso della settimana, sarà visitabile da quanti giungeranno in città.

* Note

“SOUTH LOUISIANA”

Nascono nel 1999 con il nome di BAU, nel 2000 partecipano al Festival di Sanremo con il brano “ogni ora”, per le etichette Emi music italy e Parlophone Uk. Vincitori a Sanremo di un LEONO D’ORO per le musiche, incidono in seguito la compilation “cosmiclove.it”. Suonano per tutta Europa aprendo concerti di grande livello come quello per Gloria Gaynor. In seguito continuano con live e produzioni. Nel 2014 il chitarrista Cristian Ciampoli compone la colonna sonora per il film su Papa Francesco per Warner. Nel luglio 2014 sono ospiti al fianco di Lisa Hunt (corista di Zucchero, Luciano Pavarotti, Ray Charles, Eric Clapton etc), all’Avezzano Blues Festival. Con il nuovo trio acustico ripercorrono il leggendario sound di Etta James, Aretha Franklin,  Janis Joplin e Little Richard.

MICHELE DI TORO TRIO

Sono passati alcuni anni ma oggi il trio ha raggiunto un grado di maturazione artistica elevatissimo diventando, senza ombra di dubbio, una delle più interessanti ed originali proposte concertistiche del panorama jazzistico europeo degli ultimi anni. Il linguaggio espressivo e la natura compositiva del loro repertorio, quasi interamente originale, si snodano in un percorso dove la tradizione romantica europea, il lirismo, la cantabilità tipicamente italiana e la ricerca di uno stile innovativo si fondono in maniera mirabile e sicuramente unica. Nella sua musica, il trio punta su quello che un po’ manca nel mondo del jazz odierno: le melodie che rimangano nelle anime dei cuori del pubblico – insieme ai sofisticati linguaggi armonici; il pubblico viene  ammaliato e accompagnato in un viaggio meraviglioso all’interno della melodia e del lirismo puro, un avventuroso viaggio destinato agli angoli più sinceri ed emozionanti dell’anima – attraverso le lacrime ed i sorrisi, i dolori ed i piaceri della compassione, il che rende la musica del Trio facilmente accessibile da qualunque tipo di pubblico – da quello dei jazz club al raffinato parterre delle sale di conservatorio.

CORO E ORCHESTRA DELL’UNIVERSITA’ D’ANNUNZIO DI CHIETI

Costituito nel 1995, è composto attualmente da 50 elementi fra studenti e personale dell´Ateneo. La Direzione Artistica è affidata al M° Giacinto Sergiacomo e il soprano Antonella Trovarelli ne cura la preparazione vocale. Il Coro dell’Università “G. d’Annunzio ha partecipato al Decennale del Salone Internazionale dello Studente a Bruxelles, alla Rassegna dei Cori Universitari, è stato ospite della Comunità Italiana negli Stati Uniti con concerti a Boston; e Providence, con la Parkway Concert Orchestra di Boston, si è esibito inoltre nello storico Teatro Hauts-de-Seine di Parigi e notevole successo ha riscontrato nei consueti appuntamenti dei “Caffè Concerto” e “Concerto di Natale”.

Nel 2013 il Coro dell’Ateneo è stato impegnato, unitamente all’Orchestra di Fiati “G. Verdi”, nel progetto Tutti all’Opera promosso per i festeggiamenti del bicentenario verdiano.

Ha partecipato nel maggio scorso a “UNInCANTO2014”, rassegna di cori universitari; attualmente sta collaborando con il Coro dell’Università di Macerata e con il Coro dell’Università Carlo Bo di Urbino per la diffusione della cultura musicale nel territorio.

Le attività del Coro dell’Università rientrano in quelle promosse dal Circolo Ricreativo Ateneo Dannunziano la cui presidenza è affidata a Tiziano Costantino Zuccarini.

 

LUIGI BLASIOLI 4TETT

Luigi Blasioli, contrabbassista e bassista italiano, è considerato un ottimo musicista di talento con molte potenzialità e capacità compositive. Sta ottenendo un ottimo consenso da parte del pubblico che segue il jazz nella penisola. Vanta ottime collaborazioni con Gustavo Ortega, Guilermo Willie Paco Aguero, Max Ionata, Michael Rosen, Samuele Garofoli, Gabriel Oscar Rosati, Fabrizio Mandolini, e conduce un’intensa attività concertistica e discografica.

INTERAMNIA ENSEMBLE

L’Interamnia Ensemble nasce a Teramo sotto la direzione artistica del M° Alessandro Ascani innestandosi sulla fortunata esperienza dell’Orchestra Giovanile da Camera “Quattroquarti”, nata nel 2004, di cui eredita organico e intenti. L’orchestra ha collaborato con artisti di chiara fama tra i quali i direttori Michele Nitti e Pasquale Veleno, i violinisti Ettore Pellegrino e Franco Mezzena, i pianisti Piero Di Egidio e Rosario Mastroserio e il bandoneonista Massimiliano Pitocco. Nel giugno 2007 ha ottenuto una borsa di studio come vincitrice del XII Concorso di Esecuzione Musicale “Rotary Club Teramo Est”, esibendosi con la Simple Symphony di B. Britten; nel maggio 2011 è risultata vincitrice del Primo Premio Assoluto della categoria del Concorso “Rotary Club Teramo Est” 2011, esibendosi nel Concerto per Archi di Nino Rota. Nell’estate 2011 si è esibita a Roma presso la Fortezza di Castel Sant’Angelo e presso la Chiesa di Santa Maria di Loreto in Piazza Venezia; nell’ agosto 2011 le è stata affidata la prima esecuzione assoluta del melologo, recitato dall’attrice Vanessa Gravina, del compositore Gianluca Podio in collaborazione con Rai Trade. Nel maggio 2012 l’orchestra Interamnia Ensemble è stata ospite della Rassegna musicale “Giovani Interpreti” curata dalla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, esibendosi presso la Sala San Carlo di Teramo in un concerto dedicato alla musica di Bach e Vivaldi. Nel luglio 2012 l’orchestra è stata ospite della XLI Edizione dell’Estate Musicale Frentana organizzata dall’Associazione “Amici della Musica” Fedele Fenaroli di Lanciano; in tale occasione si è esibita, presso l’Auditorium Diocleziano,  nel repertorio rossiniano e vivaldiano. Nello scorso agosto 2013, ha tenuto un concerto presso la Cattedrale di Ascoli Piceno in collaborazione con il Coro “Ventidio Basso” di Ascoli Piceno, diretta dal M° Giovanni Farina.

Giuliano De Angelis si è diplomato al Conservatorio di Modena sotto la guida della M° Marianne Chen. Ricopre da tre anni il ruolo di concertino dei violoncelli presso l’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Si è esibito in importanti festivals nazionali: Festival dei Due Mondi, Società dei Concerti di Milano, Uto Ughi per i giovani, Parco della Musica di Roma, Barattelli, Filarmonica Romana. Ha collaborato con musicisti del calibro di: R. Muti, R.Vlad, D. Renzetti, R. Filippini, I. Pogorelich, F. Meloni, A. Carbonare, E. Pellegrino, F. Mezzana, I. Abdrazakov, Y.Grubert, D.Conti e, in formazione cameristica, con B.Canino, A.Allegrini e G.Carnini. Svolge una intensa attività cameristica e solistica; è il violoncellista fondatore del Quartetto Devienne. Ha registrato per la Rai Trade, Bongiovanni, Fabbri Editori, Wide Classic. Si è perfezionato col Maestro E. Bronzi, F. Pepicelli, L. Piovano e M. Polidori per il violoncello, con A. Spiri, M. Zuccarini e Quartetto di Cremona per la musica da camera. È docente di violoncello presso l’IC di Cervinara (AV).

 

MOZART E… DINTORNI

Il “Cenacolo della Musica” grazie alla spinta propositiva promossa dal Mº Giuliano Mazzoccante, pianista di fama internazionale e dei suoi stretti collaboratori, ha avviato il Progetto“Cenacolo” che consiste prioritariamente nella Istituzione di Corsi Base, Corsi di Alto Perfezionamento (estivi ed invernali), organizzazione di Masterclasses (estive ed invernali) e Concorsi Musicali nello splendido scenario dell’Abbazia di Santa Irene a Catignano (Pe). Avviamento allo studio della musica grazie a docenti tra i più prestigiosi e qualificati, cura attenta dei progressi degli Allievi, collaborazione attiva e partecipata tra Allievi e Docenti, organizzazione attività di Alto Perfezionamento, con Maestri di fama internazionale, riservate agli Allievi più meritevoli sono solo alcuni degli obiettivi del “Cenacolo”.

La Scuola Civica Musicale “Città di San Giovanni Teatino” nasce nel 2007 e nel corso degli anni ha contribuito in misura rilevante allo sviluppo culturale del territorio abruzzese e nazionale grazie ad un’attività attenta e costante rivolta non solo alle discipline musicali di ogni genere (classico, jazz, popolare), ma a tutto il mondo dell’arte e dello spettacolo. Basti pensare ai nomi della musica e dello spettacolo che sono stati ospiti e protagonisti nella Scuola Civica quali Luigi Piovano, Enrico Dindo, Pavel Berman, Pupi Avati, Lina Wertmuller, Enzo Iacchetti, Giobbe Covatta, ecc. Numerose collaborazioni sia nell’ambito classico, sia in quello moderno hanno fatto della scuola un luogo di concerti, iniziative di solidarietà, festivals di musica popolare, oltre a renderla una delle sedi nazionali per le selezioni del prestigiosi concorsi canori di Castrocaro Terme e del Cantagiro. Tra le iniziative più rilevanti spicca il Concorso Pianistico Nazionale giunto alla XIII edizione, appuntamento di grande rilevanza artistica per tutti i pianisti italiani.

 

SETTIMANA MOZARTIANA 2014

SALOTTO CULTURALE “PALAZZO MARTINETTI”

Via Cesare de Lollis – CHIETI

Festival della lettura dei libri degli scrittori programma a cura di Associazione Editori Abruzzesi — Libridine — Libreria De Luca.

Venerdì 18 luglio 2014

h. 19,00 Giuseppe Martocchia: “In quale mai folgore di tempo” (Tabula fati)

Al colmo di una profonda crisi esistenziale e disgustato dal degrado del mondo che lo circonda, lo scrittore Eugenio Corradi decide di passare all’azione: ucciderà quanti più politici e uomini di governo potrà per bonificare, se così si può dire, politica e costumi.

Ben sapendo che è una follia e che non sarà risolutivo, comincia con l’omicidio di un deputato a Roma, per poi continuare in altre città, uccidendo personaggi di spicco proprio durante i funerali delle vittime precedenti.

Ma d’un tratto la sua determinazione trova un ostacolo: i suoi piani vengono disturbati dall’arrivo di una donna colombiana, la cui vicenda si intreccia indissolubilmente alla sua. La straniera è alla ricerca di un manoscritto scomparso, attribuito al filosofo Campanella, in cui si narra nel dettaglio dell’utopica Città del sole.

L’appeal esercitato dalla donna su Corradi è talmente forte da permetterle di attrarlo nella sua crociata.

h. 21,30 Alberto Marino: “Enrico Mattei deve morire” (Castelvecchi)

Chi voleva la morte di Enrico Mattei? A chi giovava la sua uscita di scena? A più di 50 anni dall’«incidente» di Bascapè ancora manca la verità processuale sulla fine del fondatore dell’Eni. Questo libro dello storico Alberto Marino dedica particolare attenzione all’inchiesta di Pavia, che ha portato a scoprire la presenza di materiale esplosivo nei reperti dell’aereo su cui viaggiava Mattei quel 27 ottobre 1962.

Insomma, oltre ogni ragionevole dubbio, si trattò di un attentato. A organizzarlo Cosa nostra, su commissione – sostiene l’autore – dei servizi segreti italiani e stranieri (americani e francesi) e con la complicità di una parte del mondo politico e imprenditoriale italiano.

Eppure l’indagine, che avrebbe dovuto proseguire al fine di scoprire chi aveva collocato l’esplosivo, si è incredibilmente arenata. Marino dà conto di tutti i depistaggi e le omissioni sulla morte del presidente dell’Eni, che hanno visto coinvolti anche pezzi delle Istituzioni. Nel libro non si analizza solo la figura imprenditoriale di Mattei, un uomo «scomodo» che ha portato il nostro Paese ad essere tra i leader mondiali nel campo degli idrocarburi, scontrandosi frontalmente col cartello petrolifero delle Sette sorelle. C’è anche il Mattei politico, quello che aveva intuito che lo spirito di Jalta e la sua logica erano da smantellare. Al quartiere generale della Nato e a Washington quelle posizioni erano considerate un «tradimento». Mattei andava fermato. Ad ogni costo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *