Chieti: Senza senso, laboratorio con Stefania Silvidii

Grazie all’interesse di una giovane coppia di sociologi Michele Angelicchio e Claudia La Cordara, proprietari del bellissimo negozio di giocattoli in via Arniense “Nuvole di Sogni” sono iniziate nei giorni scorsi le giornate creative con genitori e figli con il laboratorio “Senza Senso” in cui sono stati realizzati tre giochi. I laboratori sono condotti da Stefania Silvidii, dell’associazione Arte Suoni Colori di Rosciano.

I partecipanti hanno avuto la possibilità di esternare emozioni e pensieri che solitamente è difficile esprimere. Nel primo gioco genitori e bambini sono stati invitati a immaginare un mondo senza luce, come accadde a Claude Monet che alla fine della sua vita perse l’uso della vista, e ad occhi bendati hanno scritto due frasi, sotto dettatura.

Nel secondo gioco immaginando di limitare l’uso della mano comune, come accadde a Edgar Degas a causa dell’artrite reumatoide, hanno realizzato un disegno con la mano meno usata (sinistra per i destrorsi, destra per i mancini) ascoltando un brano musicale di Lidovico Einaudi e sono stati invitati a unire linee forme e colori.

Infine immaginando un mondo senza suoni, in totale silenzio, hanno rappresentato il loro silenzio in omaggio a Beethoven che perse l’udito a 32 anni.

Gli appuntamenti saranno il prossimo venerdì 19 aprile con il laboratorio di libera espressione pittorica “Il Mio Spazio”, per proseguire con domenica 28 aprile in cui i partecipanti sperimenteranno la Fiber Art, intrecci di fili di lana su telaio, per concludere venerdì 3 maggio con il laboratorio “Argillando”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *