Chieti Scalo, notte bianca 2 maggio 2015: resoconto evento

Folla oceanica anche sabato sera in piazzale Marconi a Chieti Scalo e in tutte la altre vie dello Scalo per il primo raduno nazionale dei fans dei Pink Floyd “Wish we were here” e per la notte bianca.
L’evento, dedicato alla storica band britannica, è stato una grande festa della musica con ospiti e stimate tribute band dei Pink Floyd. A partire dai Floyd on the Wing from TC , capitanati da Gianluca Di Febo, referente per l’Abruzzo del Fan Club nazionale, e i Paintbox che si sono esibiti sul palco principale di Piazzale Marconi, ripercorrendo i successi storici di uno dei gruppi rock più influenti a livello mondiale. Ad arricchire l’iniziativa i cultori della musica dei Pink Floyd che hanno portato il loro contributo direttamente sul palco di Chieti, data esclusiva per l’Abruzzo del primo Raduno Nazionale dei Fan dei Pink Floyd.
L’iniziativa, organizzata dal Comune di Chieti, nelle persone del sindaco Umberto Di Primio e dell’assessore Marco Russo, con la preziosa collaborazione artistica di Emanuele La Plebe e tutto lo staff di Music Force, è andata avanti fino a tarda notte con tutti i negozi dello Scalo aperti e tanta musica in numerose location allestite in viale Abruzzo, via B. Croce, via De Virgiliis e via Scaraviglia, con i Kom (cover Vasco Rossi), Dimensione Nomade (Nomadi), Space Baby (U2), Spirito Divino (cover Zucchero), Osvaldo Bianchi e Luca Mongia (Rino Gaetano), Stefano Giannini e Carlo Splendiani (rock italiano acustico). Altro gruppo bollino rosso
Grande soddisfazione è stata espressa non solo dagli organizzatori, che incassano il doppio successo degli eventi del primo e 2 maggio, ma anche da tutti i commercianti dello Scalo che sono stati assieme alla musica i veri protagonisti dell’evento, mantenendo aperte le vetrine per l’intera notte.
Ampiamente smentita quindi la polemica che si era sollevata alla viglia dell’evento sulla opinabile riuscita della notte bianca nel mese di maggio.
Queste le dichiarazioni del direttore artistico Emanuele La Plebe: “Esprimo la mia più grande soddisfazione per il successo di questo weekend in musica. Questa volta non era semplice, due serate importanti oltretutto con la concorrenza del primo maggio che si è tenuto anche in altre città vicine. I risultati e il successo ottenuti sono inequivocabili, siamo la capitale della musica in Abruzzo. Più di trenta gruppi in due giorni con migliaia di persone accorse da tutta la regione: sono questi i numeri che incassiamo e che ci danno la forza di continuare a lavorare e ad organizzare eventi sempre più spettacolari”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *