Chieti, sanità: day hospital di oncoematologia pediatrica il 4 e 5 dicembre

Grazie all’intelligente incontro tra il mondo del volontariato e la sanita’ pubblica, l’ospedale di Chieti avra’ un day hospital di oncoematologia pediatrica nei locali al VII livello corpo E, dove da qualche settimana sono cominciati i lavori di ristrutturazione finanziati con 320mila euro dall’associazione Onlus “Morgan Di Gianvittorio” di Notaresco, impegnata dal 1996 a sostenere la ricerca e la cura dei tumori e delle leucemie. I lavori, coordinati direttamente dall’Associazione, saranno completati entro la prossima primavera. A presentare la partnership sono stati questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, il presidente e fondatore della Onlus, Giacinto Di Gianvittorio, padre del piccolo Morgan, il quale sollecito’ i suoi genitori a impegnarsi per evitare che i bambini colpiti da leucemie e altri tumori infantili fossero costretti a recarsi fuori regione per ricevere assistenza; il direttore della progettazione dei lavori di adeguamento degli spazi, l’architetto Stefania Tornesello; il professor Francesco Chiarelli, direttore del Dipartimento materno infantile della Asl Lanciano Vasto Chieti; il direttore della Radioterapia Oncologica di Chieti, Domenico Genovesi; il direttore generale della Asl, Francesco Zavattaro; l’assessore regionale alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci. A Chieti saranno strutturati day hospital e servizi ambulatoriali dedicati alla cura delle patologie oncologiche, di cui ogni anno si ammalano in Abruzzo circa 50-60 bambini e adolescenti fino a 18 anni. Oggi in regione si contano circa un migliaio di pazienti, e secondo i dati dell’Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica, il 65,6% va a farsi curare fuori regione. “Una ragione sufficiente – ha sottolineato Zavattaro – per organizzare una risposta assistenziale adeguata, in grado di contrastare il penoso fenomeno della migrazione, in una logica di integrazione e collaborazione anche con l’ospedale di Pescara”. La nuova struttura sara’ inserita nelle attivita’ della Clinica Pediatrica diretta dal professor Francesco Chiarelli. La sinergia avviata con l’Associazione e’ stata definita da Silvio Paolucci uno straordinario esempio di integrazione pubblico-privato: “Questa e’ un’esperienza che aggiunge un nuovo tassello alla sanita’ che cambia – ha commentato l’assessore – e che ha come obiettivo principale la riduzione della mobilita’. Possiamo riuscirci mettendo in campo un modello integrato e paritario, dove i presidi ospedalieri si occupano di cure ad alta intensita’ e il territorio fa la propria parte nell’assistenza di primo livello”. Il day hospital trovera’ posto in locali precedentemente occupati dalla direzione generale della Asl e dalla direzione medica dell’ospedale. L’Associazione Di Gianvittorio sara’ presente con propri operatori per fare accoglienza e dare supporto alle famiglie. La Onlus mette a disposizione borse di studio per specializzandi e svolge diverse iniziative per la raccolta fondi, una delle quali – finalizzata proprio a finanziare il nuovo day hospital – si svolgera’ nell’atrio dell’ospedale di Chieti giovedi’ 4 e venerdi’ 5 dicembre prossimi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *