Chieti, “Raffaele Fraticelli e La cucine de mamme danno gli Auguri ai cittadini di Chieti” il 19 dicembre

L’associazione Chieti nuova 3 febbraio, il Teatro Marrucino, l’UNITRE, in occasione del settantacinquesimo anno dell’attività poetica di Raffaele Fraticelli, promuovono la realizzazione della manifestazione

“Raffaele Fraticelli e La cucine de mamme danno gli Auguri ai cittadini di Chieti”

Sabato 19 dicembre 2015, ore 17,30, presso il Teatro Marrucino – Chieti

Intervengono Carlo Orsini, Peppino Pezzulo, Eide Spedicato.

L’incontro prevede:

-la presentazione e la lettura di poesie tratte dalla ristampa integrata dei libri Parole de Vangéle (ediz. Exflor), in coincidenza con l’apertura dell’Anno Giubilare della Misericordia, con prefazione dell’Arcivescovo Bruno Forte e La cucine de mamme (ediz. Edicola di Gerardo Di Cola), con prefazione di Alberto Capatti di Casa Artusi

-la consegna al Teatro Marrucino del dono di alcune pagine Autografe di Raffaele Fraticelli, scritte per l’amico attore Piero Di Iorio: le copie ingrandite, esposte nel foyer del Teatro, ai lati del busto bronzeo dell’attore, opera dell’artista Luciano Primavera, saranno visitabili dopo la manifestazione

-la drammatizzazione di Paradise piccirille ovvero la moviola degli ultimi, evocazione di personaggi “passati per le strade di Chieti, in tempi diversi e lontani”, che “hanno lasciato significative impronte”, indicando “una dimensione di vita vera”, (Raffaele Fraticelli, Glasnost – voce de pòpele). Voce narrante: Raffaele Fraticelli, artista degli umili, Poeta di Dio, come è stato definito dall’Arcivescovo di Chieti.

L’opera del Poeta ha una funzione pedagogica, che fa di Lui il cantore della teatinità, sollecitando tutti noi a chiederci chi siamo, oggi, consapevoli che l’identità è un processo che vive e si sviluppa attraverso la molteplicità delle esperienze storiche.

Ingresso libero

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *