Chieti, open day “punto pizza” di Nicola Salvatore il 21 febbraio

“Il riconoscimento dei prodotti tipici e del territorio è la sfida che affronto ogni giorno con la consueta passione che mi distingue, partendo dall’amore viscerale che nutro per la mia terra natia, l’Abruzzo”. Queste le dichiarazioni di Nicola Salvatore, noto chef abruzzese che vanta più di trent’anni di esperienza nel mondo della ristorazione e che, a un certo punto della sua carriera, decide di porre l’attenzione su uno dei prodotti più popolari e irrinunciabili dell’alimentazione mondiale, la pizza.

“Passione per la pizza e amore per la mia terra” sono i capisaldi della nuova iniziativa di Nicola Salvatore che porta il nome de “Gli Artigiani della Pizza”, ovvero un punto pizza, dove poter degustare il conosciutissimo prodotto che lo ha portato sulla cresta dell’onda della gastronomia locale e non solo. L’inaugurazione è prevista per domenica 21 febbraio alle 17, in viale Benedetto Croce, 22 a Chieti Scalo.

Un open day durante il quale lo chef farà degustare il suo esclusivo prodotto fatto rigorosamente con ingredienti made in Abruzzo e italiani al cento per cento. “Il mio intento – spiega Nicola – è quello di proporre un nuovo e sicuramente differente modo di interpretare o meglio di “reinterpretare” la pizza che per troppi anni è stata oggetto di mode e modaioli, spesso effimeri. La prima evidente mancanza che si è palesata in questi ultimi tempi è stato il mancato utilizzo dei prodotti italiani che ha causato un grave danno all’economia e al mondo occupazionale”.

Ma l’apertura del punto pizza, rappresenta la quadratura del cerchio di un progetto molto più ampio. Il punto di partenza è la formazione dei pizzaioli della quale Nicola Salvatore si occupa da molti anni attraverso la sua attività di direttore didattico dell’Italian Pizza-Chef Academy, scuola impegnata in prima linea nella formazione delle giovani leve, in collaborazione dell’Ente Formativo “Imprendo School ” di Montesilvano, con un percorso didattico accreditato e riconosciuto dalla Regione Abruzzo. Il progetto passa poi per la ricerca e l’utilizzo dei prodotti del territorio, convalidati dall’adesione alla Fondazione “Campagna amica nel piatto”, che permette quella stretta connessione tra la pizza e i prodotti della terra d’Abruzzo, ovvero la concretizzazione dell’obiettivo primario dello chef Salvatore.

Il progetto approda infine alla gestione pratica e operativa di diversi punti pizza, in Italia ma anche all’estero, da parte degli allievi che, nella fase iniziale, sono affiancati dai docenti della scuola fino alla loro completa autonomia.

“Un’idea ambiziosa e alternativa – sottolinea Nicola Salvatore – che parte dai banchi di scuola, passa per i campi ridonando vitalità ai prodotti della terra e si realizza con reali posti di lavoro”. “Sono già tanti – aggiunge lo chef – i miei allievi che hanno iniziato a muovere i primi passi da soli. A loro, ai miei amici e alla mia famiglia va il mio più sentito ringraziamento perché hanno creduto in me e continuano a sostenere le mie iniziative”.

Intanto l’appuntamento con il gusto è domenica presso “Gli Artigiani della Pizza”, un delizioso momento in cui poter degustare le prelibatezze del noto pizza chef ma anche un modo per poter interagire con lui e disquisire del più antico prodotto italiano stimato in tutto il mondo.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *