Chieti: Mostra di Angelo Accardi

Chieti
Galleria Di Nardo
Viale Benedetto Croce, 322
dal 20 ottobre al 15 novembre

Orario:
tutti i giorni
dalle 9.00 alle 12,30
16,00 alle 19,30
(domenica e lunedì mattina chiuso)

Tutto sembra accadere in un attimo, ma è solo un viaggio tra le città che sembrano muoversi , quasi l’ impressione che il cemento viva, nell’ agglomerato del traffico , nella confusione che a volte si crea, intrusi struzzi sembrano rivendicare il loro spazio, quasi a dire stop ad un urbanizzazione che invade, quasi voler fagocitare la natura, inaspettati aerei, irreali passaggi in città che sembrano far parte ormai di un traffico urbano, giganti navi tagliano la città in due come una grande lama affilata, questo e Angelo Accardi , sogno, fantasia, reazione a volte di un espressione moderna all’arte contemporanea,definito artista del fuori luogo, ci fa vivere momenti suggestivi, che riescono a meravigliare lo sguardo dello spettatore.

Angelo Accardi nasce a Sapri (Salerno) nel 1964. il suo percorso artistico si concretizza con la perenne ricerca di nuove sensazioni da scoprire. Una parentesi brevissima all’ accademia delle belle Arti di Napoli, segna l’ inizio di una crisi d’identità artistica che dura alcuni anni e in questo periodo le opere sono di matrice astratta. Agli inizi degli anni novanta, Accardi apre un suo studio a Sapri ed inizia una ricerca sulla figurazione a sfondo sociale; nello stesso periodo allestisce mostre in gallerie prestigiose italiane ed estere (Rossetti e Pini di Roma, Manzoni Arte Studio di Milano – Klaus Lea di Monaco di Baviera)con il ciclo Human Collection,espone a Vancouver,per proseguire Barcellona, Budapest, Innsbruck, e varie città italiane , partecipa alla 54” biennale di Venezia padiglione Italia curata da Vittorio Sgarbi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *