Chieti, “La danza delle libellule” il 19 febbraio

Per chi ama l’operetta, il primo appuntamento del cartellone 2016 del Teatro Marrucino è davvero imperdibile. Venerdì 19 febbraio la Compagnia Italiana di Operette porterà in scena “La danza delle libellule”, opera realizzata da due mostri sacri del genere, il compositore austriaco di origine ungherese Franz Lehár e il padre dell’operetta italiana Carlo Lombardo.

Saranno protagonisti la soubrette Silvia Santoro, il comico Victor Carlo Vitale e le voci di Claudio Pinto, Irene Geninatti Chiolero e Massimiliano Costantino, affiancati, nel costrutto recitativo, dagli attori Cristina Chiaffoni, Gianvito Pascale, Mattia Rossellini Simone Pavesio e Nicola Vivaldi. Le coreografie sono di Monica Emmi e Direttore Musicale è Maurizio Bogliolo. Da sottolineare la presenza di Franco Barbero che, dopo una carriera da primo attore comico della Compagnia durata tredici anni, oggi cura la regia degli spettacoli.

La danza delle libellule, unica operetta nata in Italia ad aver varcato trionfalmente i confini nazionali, debutta il 16 aprile 1923 al Teatro La Fenice di Venezia con Ines Lidelba Fronticelli ed Alfredo Orsini. Non è raro ascoltare, ancora oggi, nei concerti operettistici d’oltralpe, le sue arie più famose, quali “Bambolina”; “Neve e gel”e il “Fox-trot delle gigolettes”.

Sul palco del Teatro Marrucino “La danza delle libellule” arrivò, per la prima volta, nel dicembre del 1973 con la stessa compagnia che oggi la propone in cartellone.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *