Chieti: ‘Io sono Tony Scott’

Chieti in Jazz
‘Io sono Tony Scott’

Chieti
Palazzo de’ Mayo
Largo Martiri della Libertà
Sabato 20 ottobre
ore 18.00

Sabato 20 ottobre 2012, alle 18, Chieti in Jazz 2012 presenta la proiezione di Io sono Tony Scott, ovvero come l’Italia fece fuori il più grande clarinettista del jazz, documentario di Franco Maresco dedicato al grande clarinettista scomparso nel 2007.

La proiezione si terrà presso l’Auditorium di Palazzo de’ Mayo, in Largo Martiri della Libertà a Chieti, e sarà introdotta da Stefano Zenni e Bepi D’Amato. L’appuntamento è ad ingresso libero fino ad esaurimento dei 90 posti disponibili.
È possibile prenotare il proprio posto inviando una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: tonyscott@sidma.it indicando nome, cognome e il numero di posti richiesti (MASSIMO 3 POSTI in totale).
L’ingresso resta libero ma verrà data precedenza alle prenotazioni.
Io sono Tony Scott, ovvero come l’Italia fece fuori il più grande clarinettista del jazz racconta la vita e la straordinaria carriera di uno dei più grandi interpreti del clarinetto nel jazz, vale a dire dell’italo-americano Tony Scott, al secolo Anthony Joseph Sciacca.
Si parte dalle prime esperienze negli Stati Uniti, per dare risalto alle sue collaborazioni con Charlie Parker e con Billie Holiday, nonché al suo straordinario talento di sperimentatore e di virtuoso del clarinetto jazz, per arrivare, con il trasferimento in Europa e le vicende difficili, alla seconda parte della sua esistenza, fino alla morte avvenuta a Roma nel 2007 in seguito ad una lunga malattia.
Il racconto di Franco Maresco unisce filmati e immagini di repertorio con le interviste a numerosi musicisti americani ed italiani che hanno conosciuto e collaborato con Tony Scott, tra cui Buddy DeFranco, Mario Rusca, Tony Arco e molti altri. Chieti in Jazz viene promossa dalla SIdMA (Società Italiana di Musicologia Afro-Americana) insieme alla Fondazione Carichieti, con il Patrocinio del Comune di Chieti e la compartecipazione della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Chieti. È una iniziativa rivolta a musicisti e studiosi del jazz. Le attività didattiche si dividono nei corsi di Musicologia e Giornalismo Jazz, tenuti da Stefano Zenni e Luca Bragalini, e nei corsi di Arrangiamento e Composizione e il Corso di formazione orchestrale, tenuti da Bruno Tommaso e Roberto Spadoni. L’ottava edizione di Chieti in Jazz si concluderà, infine, domenica 21 ottobre all’Auditorium Cianfarani, con il consueto Concerto di Fine Corso con le musiche dei compositori di Chieti in Jazz eseguite dal SIdMA Jazz Combo e dalla SIdMA Jazz Orchestra, diretti da Bruno Tommaso e Roberto Spadoni

.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *