Chieti, il gioiello La Presentosa: tavola rotonda il 12 gennaio

A conclusione della mostra Nicola da Guardiagrele e l’€™oreficeria abruzzese contemporanea, allestita a Chieti, Palazzo de’€™ Mayo, a cura di Sergio Bacelli e Gabriele Vitacolonna, le tre istituzioni coinvolte, la Fondazione Carichieti, l’€™Ente Mostra Artigianato Artistico Abruzzese e la Soprintendenza BSAE dell’€™Abruzzo, in collaborazione con D’€™Abruzzo Edizioni Menabç², propongono uno stimolante e variegato programma di incontri i quali hanno l’oro come filo conduttore.

Si parte DOMENICA 12 GENNAIO alle ore 17.00 con una tavola rotonda dal tema La presentosa. Un gioiello degli Abruzzi tra tradizione e innovazione, in occasione della pubblicazione del volume di Adriana Gandolfi. Ne parleranno Lucia Arbace, Francesco Tentarelli e Gianfranco Marsibilio e i maestri orafi.

A seguire, alle ore 18.30, la prestigiosa edizione La leggenda d’€™oro di Mollichina di Camille Mallarmé©, illustrata da Duilio Cambellotti, pubblicata nel 1915 da Rocco Carabba a Lanciano, prenderà corpo per mezzo delle coloriture vocali di Mariangela de Crecchio, sapientemente miscelate dagli intermezzi del flautista maestro Roberto De Grandis.

Quale florilegio giallo oro in cerca di quell’eternità , di quel valore universale ed esemplare che gli spetta, La leggenda si annuncia nelle sferze dorate dei piatti, che sinuose e tormentate conducono verso una scrittura che segna i confini dello spazio sacro della fiaba. Quest’ultima, patria oscura di formicai di stanze abitate da figure impagliate dal tempo, si ridisegnerà tra il bianco e nero delle finestre narrative che le appartengono, in cerca di nuova identità .

LUNEDI’€™ 13 GENNAIO dalle 10.00 alle 13.00 si svolgerà una giornata di studio dedicata a Nicola da Guardiagrele, artista e orafo tra Medioevo e Rinascimento. Dopo i saluti del Presidente della Fondazione Carichieti Pasquale Di Frischia, sono previsti gli interventi di Francesca Ronzitti, Gabriele Barucca, Lucia Arbace e Antonio Tosini. In occasione dell’€™incontro saranno proiettati il cortometraggio La croce di San Massimo (2005, 7’) realizzato dopo il restauro, e una presentazione multimediale del percorso storico artistico di Nicola da Guardiagrele a cura del servizio audiovisivi della Soprintendenza BSAE dell’€™Abruzzo.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *