Cerchio, il 24 agosto corteo storico per il 715° anniversario dell’invio della “Bulla Indulgentiarum”

715° anniversario dell’invio della “Bulla Indulgentiarum”, con corteo storico, con oltre 120 figuranti come dame, cavalieri, sbandieratori.
La “Bulla” fu spedita alla chiesa di San Bartolomeo di Cerchio e concessa a 16 vescovi riunitisi a Roma per volontà di Papa bonifacio VIII, nel 1300, anno del 1° Giubileo della Storia.
Un evento storico di portata eccezionale, nella storia d’Abruzzo, che riunisce, nel 2015 e rende coese, le municipalità locali e le istituzioni tutte che saranno presenti.
Il comune di Cerchio, gemellato con quello di Anagni (città natale di Papa Bonifacio VIII), vedrà quest’ultima città sul posto, il 24 agosto, proprio a Cerchio con una sua delegazione; ci sarà anche l’Accademia Bonifaciana, guidata dal suo presidente, Sante De Angelis. Molti saranno i primi cittadini e i residenti del territorio marsicano che assisteranno al “grande ritorno” della prestigiosa rievocazione storica.
L’evento sarà nuovamente coordinato dalla giornalista Orietta Spera, “esperta” in cortei storici, che ha presentato, per 5 anni, la “Bulla Indulgentiarum” a Cerchio e che, invitata di nuovo a farlo, torna entusiasta. Questa è la diciannovesima volta che Cerchio commemora questo antico, unico documento e, felicissimo di tale iniziativa, è, immancabilmente, il Sindaco della cittadina marsicana, Gianfranco Tedeschi, coadiuvato da un capacissimo staff, ferrato ed edotto in merito ad accadimenti di rilevanza storica locale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *