Cepagatti, raccolta fondi per emergenza alluvione in Sardegna il 23 novembre

Il passaggio del ciclone Cleopatra sulla Sardegna il 18 novembre 2013 ha provocato danni gravissimi, in particolare nelle province di Olbia e Nuoro.

Migliaia sono le persone che hanno dovuto abbandonare le loro case.

Olbia, con buona parte della città sommersa dall’acqua, è una delle zone più colpite dalla perturbazione che ha seminato morti e distruzione, oltre a Ogliastra, all’Oristanese e al Medio Campidano.

L’intervento della Croce Rossa Italiana è stato immediato, mobilitando circa cento volontari, ambulanze e Operatori Polivalenti di Salvataggio in Acqua (OPSA) per effettuare il soccorso della popolazione intrappolata dall’acqua e dal fango. C’è bisogno dei beni più essenziali: viveri, acqua potabile e attrezzature logistiche.

La Croce Rossa Italiana prosegue la sua attività di assistenza a fianco delle popolazioni colpite dall’alluvione di lunedì che ha devastato la Sardegna.

I volontari oggi sul campo sono circa 150, oltre a quelli che si stanno occupando dei 6 centri di raccolta, allestiti nei 4 Comitati Provinciali e nei 2 Locali a Bosa, Cagliari, Nuoro, Oristano, Sassari e da stamattina a Olbia, aperto in collaborazione con la società di gestione dell’aerea aeroportuale (Enac e Geasar), proprio all’interno dell’aerostazione.

I materiali che si stanno raccogliendo sono generi alimentari non deperibili, vestiario in buone condizioni, coperte, generi di prima necessità e materiali per la pulizia delle strade, quali pale, rastrelli, secchi.

Si sta provvedendo a trasportare il materiale già arrivato dai centri di raccolta ai due centri di distribuzione, creati nelle zone più colpite, cioè a Olbia (all’interno dell’aeroporto) e a Oristano.

La Croce Rossa è, inoltre, impegnata nella gestione dei tre centri di accoglienza allestiti a Olbia, Uras e Solarussa e nella distribuzione dei pasti. A Olbia la CRI si occupa dell’accoglienza di 40 operatori delle organizzazioni di protezione civile.

Dai il tuo contributo!

Sabato 23 novembre presso il Centro Commerciale Auchan di Villanova di Cepagatti i Volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato Locale di Cepagatti ti aspettano dalle ore 16.00 alle ore 20.00

Una terra ferita, migliaia di persone senza casa. La popolazione ha bisogno del tuo aiuto

Oltre raccogliere fondi, i Giovani del Comitato Locale di Cepagatti saranno impegnati in un’attività rivolta ai più piccoli al fine di sensibilizzarli verso le tematiche inerenti il rispetto dell’ambiente e i cambiamenti climatici.

La campagna Climate in Action è la risposta che la Croce Rossa Italiana, per tramite dei Giovani della CRI, dà alla sfida umanitaria rappresentata dagli effetti dei cambiamenti climatici sull’uomo.

In particolare si basa sull’educazione al rispetto dell’ambiente e delle risorse, da diffondere tra la popolazione e nelle scuole, sulla riduzione della vulnerabilità.

Se non puoi raggiungerci, puoi comunque effettuare una donazione:

Donazioni On-line

Sul sito cri.it, (http://cri.it/flex/FixedPages/IT/Donazioni.php/L/IT)

nella sezione DONA on-line, (http://cri.it/flex/FixedPages/IT/Donazioni.php/L/IT) selezionare la causale “Emergenza Sardegna”

Donazioni mediante bonifico su conto corrente Bancario

Codice IBAN: IT19 P010 0503 3820 0000 0200 208

Intestato a: ” Croce Rossa Italiana, Via Toscana 12 – 00187 Roma”

presso Banca Nazionale del Lavoro – Filiale di Roma Bissolati

Tesoreria – Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma

Indicare la causale “Emergenza Sardegna”

(Per donazioni dall’estero codice BIC/SWIFT: BNL II TRR)

Donazioni mediante conto corrente postale n. 300004

intestato a: ” Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 – 00187 Roma”.

Indicare la causale “Emergenza Sardegna”

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *