Celano, successo del Museo d’Arte Sacra della Marsica nel Castello Piccolomini

La Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale ha comunicato alla Soprintendenza per i BSAE dell’Abruzzo l’esito del progetto “Un museo al mese”, realizzato attraverso la rivista Focus Junior e coordinato da Gianfranca Rainone, responsabile del Centro servizi educativi del Museo e del Territorio. Tra tutti i musei coinvolti, a livello nazionale, il più votato on line dai giovani visitatori è stato proprio il Museo che si snoda al primo piano del Castello Piccolomini di Celano, che accoglie temporaneamente alcuni capolavori del Museo Nazionale d’Abruzzo, chiuso a seguito del sisma, assieme ad una selezione delle opere d’arte sacra della Marsica, in esposizione permanente. I risultati dell’iniziativa sono stati comunicati in occasione del Salone Italiano dell’Educazione, dell’Orientamento e del Lavoro, svoltosi a Genova dal 12 al 15 novembre, contestualmente alla consegna di una targa-premio a un delegato del Soprintendente dott. Lucia Arbace. Fondamentale per valorizzare un percorso di visita che si è giovato di una presentazione agile a livello didattico, è stato ritenuto il contributo dei funzionari del museo e dei servizi educativi, dott. Rita Mancini, Maria Antonietta Cianetti e Giovanna Palma, con la collaborazione di Patrizia del Treste per la documentazione fotografica. Il successo presso i giovani del Museo nel Castello Piccolomini di Celano – attualmente il più visitato in Abruzzo – conferma la validità di un allestimento dinamico, assai apprezzato anche da un pubblico adulto, teso a favorire il colloquio tra opere preziose realizzate con materiali diversi, nonché la fruizione degli spazi del Castello in costante dialogo con il territorio circostante, attraverso le finestre affacciate sulla valle del Fucino e sulle montagne circostanti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *