Castelvecchio Subequo, presentazione“Castelvecchio in cartolina” il 19 dicembre

“Castelvecchio in cartolina” è il titolo di una nuova iniziativa promossa dall’Associazione Palco e Scena attraverso la propria struttura di settore costituita dall’Archivio Tradizioni Subequane.

Un pregevole cofanetto contenente le cartoline verrà presentato al pubblico Sabato 19 Dicembre alle ore 17,30 presso la sede dell’associazione in Via Nazionale, 82 a Castelvecchio Subequo.

Le tematiche affrontate da questa illustrazione del paese in chiave turistica sono le seguenti: San Francesco d’Assisi, i minatori, l’abito tradizionale, il paese, il mondo contadino, l’artigianato, l’emigrazione e il brigantaggio.

Scopo dell’iniziativa è quello di valorizzare le eccellenze della cultura locale, quelle emergenze storico-artistiche, etnografiche e religiose che concorrono a definire l’identità distintiva dei castelvecchiesi nella considerazione di quanto possa essere utile e vantaggiosa la proposta ai fini di una promozione all’esterno della comunità.

Degna di nota è l’intenzione degli organizzatori dell’evento di inserire nel progetto anche immagini relative a scene di vita quotidiana (il lavoro dei minatori e dei contadini, la partenza degli emigranti, ecc.) che, in maniera insolita, divengono quindi il soggetto della cartolina stessa restituendo in questo modo alla gente del luogo quella dignità spesso sottratta dalla storia ufficiale e attribuendo a quegli anonimi protagonisti del proprio destino collettivo un ruolo ed una funzione sociale poco riconosciuta.

Programmata al fine di aumentare il potenziale attrattivo del capoluogo subequano, l’iniziativa vuole costituire inoltre una sorta di memoria durevole intesa quale strumento operativo di attualità volto ad una mirata e più efficace spinta per la valorizzazione del proprio patrimonio di beni materiali e intangibili.

L’Archivio Tradizioni Subequane ha in animo di dare presto seguito a questa prima serie della collana editoriale denominata “La Valle Subequana in cartolina”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *