Castelvecchio Subequo, premio nazionale “La mia vita per il rock”

Viene assegnata al bassista dei Goblin, Fabio Pignatelli, la prima edizione del Premio Nazionale “La mia vita per il rock” in programma venerdì 7 dicembrea Castelvecchio Subequo (L’Aquila), alle ore 21:30 (ingresso libero).

Fabio Pignatelli è musicista di fama, coautore di indimenticabili pagine musicali e di colonne sonore dei film di Dario Argento divenute oggetto di culto come Profondo Rosso, Suspiria, Tenebre, Zombi, La Chiesa, ecc. nonché bassista e arrangiatore dei maggiori cantautori italiani come Antonello Venditti.

Inoltre, a Fabio Pignatelli (originario di Castelvecchio Subequo) verrà nel corso della serata conferita dal Comune la cittadinanza onoraria.

Il programma prevede la presentazione in anteprima del nuovo videoclip del cantautore Elya (Edizioni Music Force) la cui produzione artistica è dello stesso Pignatelli.

Il Premio “La mia vita per il rock” è un riconoscimento alla carriera artistica a quei musicisti (solisti o gruppi) che con la loro preziosa opera hanno lasciato un segno indelebile nella storia di questo genere musicale in Italia.

La manifestazione-evento (ideata e promossa dall’associazione “PalcoeScena” in collaborazione con il Comune di Castelvecchio Subequo e con il sostegno della Provincia dell’Aquila, dell’A.I.C.S. Comitato Regionale, della Regione Abruzzo – Assessorato alle Politiche Culturali e della Carispaq) si prefigge anche scopi di solidarietà e particolarmente consentire una migliore aggregazione giovanile nelle comunità del cratere colpite dal sisma del 6 Aprile 2009.

Pertanto, verrà dato luogo ad un asta di beneficenza e ad una raccolta di denaro per le popolazioni del Burkina Faso in Africa attraverso l’opera meritoria delle Missioni Francescane dei Frati Minori Conventuali, storicamente presenti anche a Castelvecchio Subequo nel monumentale complesso religioso.

La “Jam Session Rock” tematica, incentrata nell’esecuzione dei brani di maggior successo dei Goblin e quindi delle colonne sonore di film del genere thriller e horror italiano per eccellenza, costituisce una sorta di convention musicale che vedrà coinvolti apprezzati musicisti come Claudio D’Amato, Matteo Iacoboni, Maurizio Pagnottaro, Mirko Rossi, Emanuele Di Carlo, Alessandro Palumbo, Davide Pisegna, Gianni Ciancone, Paolo Di Cesare, Luigi Di Loreto e Luca Di Pillo per approdare ai giovanissimi Mattia Lucchesi, Dario Manzione, Nicola Modesti, Michele Musti e Francesco Rondinone facenti parte rispettivamente dei gruppi: Magic Thriller (Special Guest Fabio Pignatelli) Ondadurto, Black Out e Altoritmo.

Presenta la serata Emanuele La Plebe (DJ di Music Box).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *