Castel Frentano, Fabrizio Bosso feat Nicola Di Camillo Trio l’8 febbraio

“Nicola Di Camillo trio feat Fabrizio Bosso” al Teatro Comunale di Castel Frentano domenica 8 febbraio. L’evento, organizzato dall’Associazione teatrale “Di Loreto Liberati” con il patrocinio e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Castel Frentano, vedrà la straordinaria partecipazione di Fabrizio Bosso, noto trombettista italiano con alle spalle una carriera invidiabile, date le sue prestigiose collaborazioni con artisti quali Stefano Di Battista, Frankie hi-nrg mc, Claudio Baglioni, Paolo Fresu, Aldo Romano, Flavio Boltro, Mario Biondi, Bruno Lauzi (nell’album Il manuale del piccolo esploratore del 2003), Sergio Cammariere, Bob Mintzer, Tullio De Piscopo, Paolo di Sabatino, Randy Brecker, Gianni Basso e Nina Zilli.

L’evento vuole essere anche un modo per omaggiare contrabbassista Nicola Di Camillo, nato e che vive tuttora a Castel Frentano, che vanta una carriera internazionale, avendo già suonato, nonostante la sua giovane età, in cinque continenti. Contrabbassista e bassista di numerose formazioni che spaziano dal jazz al pop passando per il blues ed il funk, il musicista abruzzese ha collaborato con Antonella Ruggiero, Cherill Nykerson, Kelly Joyce, Luca Ciarla, Massimo Manzi, Mimmo Locasciulli, Sandro Satta, Maurizio Urbani, Eddi Palermo, Chris Jarrett e tanti altri.

Domenica 8 febbraio si esibirà nel teatro cittadino del suo paese con Bruno Marcozzi alla batteria e Angelo Trabucchi al pianoforte.

Un appuntamento, quello dell’8, che ribadisce l’attenzione da parte dell’Assessorato alla Cultura, rappresentato dal consigliere delegato Marco Angelucci, rispetto a eventi e manifestazioni che promuovono la musica e l’arte in genere. Iniziative che fanno di Castel Frentano, seppur una piccola realtà dal punto di vista territoriale, un paese vivo sotto ogni punto di vista.

Fabrizio Bosso

Il concerto inizierà alle 18 e sarà seguito da un gustoso aperitivo. Costo del biglietto 12 €. Per info e prevendita 3296524383.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *