Caramanico Terme, Residenze Teatrali: concerto di Letlo Vin il 23 agosto

Continuano le attività artistiche nell’incantevole scenario dell’Ex Convento delle Clarisse a Caramanico Terme (PE) a cura dell’Associazione culturale Re.Te in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Caramanico Terme.

Dopo il grande successo della seconda edizione del progetto Residenze Teatrali 2014 nello scorso mese di luglio, il Convento ospiterà questa volta, all’interno della residenza artistica dell’Art Monastery Project che proseguirà fino al prossimo 15 settembre, un evento originale, un esperimento artistico di grande suggestione: Letlo Vin, cantautore milanese che ha già incantato il pubblico di Re.Te in una precedente esibizione molto apprezzata, suoneràsabato 23 agosto alle ore 21 nel chiostro dell’ex Convento di Caramanico; la sua vocalità calda e potente sarà intercalata con una performance teatrale a cura degli attori, danzatori e cantanti americani, che per un mese saranno ospiti del Convento di Caramanico Terme per una lunga residenza di studio e lavoro. Dunque non uno spettacolo, ma ben due.

Cafè La MaMa è un teatro di tipo Off-Off-Broadway fondato nell’ottobre del 1961  a New York da Ellen Stewart, così chiamato su suggerimento di alcuni artisti, suoi amici, in riferimento a lei e alla sua personalità calorosamente materna. Oggi una parte del gruppo è impegnato nel progetto Art Monastery che intende realizzare all’interno di una location che possa riprodurre la contemplazione tipica della vita monastica, un vero e proprio centro di produzione artistica internazionale in grado di sviluppare la cultura e la tradizione italiana e dei suoi borghi tipici, come Caramanico Terme appunto, in cui attrarre artisti provenienti da tutto il mondo e con cui realizzare workshop internazionali.

Gli ArtMonks dell’Art MonasteryProject sono in residenza per un mese presso il convento delle Clarisse di Caramanico Terme.

http://artmonastery.org/

Letlo Vin è, per gli amici di Residenze Teatrali, un gradito ritorno.

http://www.letlovin.com/

Questo incontro con la compagnia americana è un ulteriore filo che si intreccia nella “rete” che attrae artisti e studiosi da un’ampia varietà di discipline e li stimola a presentare proposte innovative che ampliano sempre di più la portata dell’intero progetto.

Come tutte le iniziative di Re.Te, l’ingresso allo spettacolo è gratuito.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *