Caramanico Terme, laboratorio teatrale “Il corpo che vibra” il 26 aprile

Teatro Corporeo Laboratorio Teatrale Il corpo che vibra 26 Aprile 2014 dalle 14.00 alle 20.00 Ex Convento delle Clarisse, Via San Maurizio – Caramanico Terme (PE). La giornata di lavoro teatrale è un percorso esperienziale, si concentra sugli aspetti sensoriali dell’essere corpo/mente, sulle emozioni dello slancio vitale, sul movimento lento e impercettibile, sul con/tatto rivelatore, sull’energia sana e promotrice del prendersi cura di sé, generando semplicità delle azioni. La coscienza di essere corpo globale, corpo risuonatore, bussola di navigazione nello spazio, spazio del sentire, del percettivo, dell’affettività. E’ essenziale conoscere il proprio strumento che vibra, il potenziale che si nasconde … toccare – sentire – percepire – immaginare – svelarsi – contattare – meravigliarsi – sbrigliare l’intuito – sorridere – ridere come un clown che abbraccia il cielo! quota di partecipazione al laboratorio è di € 50,00 + € 5,00 tessera associativa. Per l’iscrizione: effettuare un bonifico entro il 22 di aprile, sul conto sotto indicato, versando una caparra di € 30 e il saldo all’arrivo al convento. Scrivere nella casuale “ caparra laboratorio teatrale – Il corpo che vibra – Caramanico Terme”. Inviare via mail una copia dell’avvenuto pagamento indicando nome e cognome. Nel caso non si raggiunga il numero minimo di 10 partecipanti, il seminario non avrà luogo e la quota versata sarà interamente rimborsata. Conto Banco Posta intestato a Eugenio Ravo IBAN: IT32X0760113500001012711337 info e iscrizioni: mail compagniaesuleteatro@libero.it cell. 3200971761Il Teatro Corporeo di Eugenio Ravo

Eugenio Ravo è un artista teatrale poliedrico – regista – autore – attore – mimo … la sua esperienza professionale lo porta a esprimere una forma totale di teatro, un essere/creativo in cui coniuga la consapevolezza di essere corpo globale. La sua formazione avviene in quegli universi teatrali in cui il teatro è più di una domanda: una necessità, una esigenza di vita. Il suo è un percorso nomade, che lo portano a viaggiare con il teatro per mezza Europa: Spagna – Portogallo – Romania – Francia – Svizzera – Italia. Nel 1980-85 si trasferisce a Parigi per studiare alla scuola del maestro Etienne Decroux (il creatore dell’Arte del Mimo Corporeo del ‘900), successivamente diviene insegnante e assistente alla scuola stessa.

La sua ricerca teatrale lo porta ad approfondire studi sulla pratica dell’arte dell’attore con la Commedia dell’Arte C.Boso, la Danza Contemporanea metodo Andrew, il Teatro dell’Oppresso A.Boal, il Laboratorio di Wroclaw di J. Grotowski, l’Odin Teatret di E. Barba, il Teatro della memoria L. De Berardinis, la Danza Sensibile C.Coldy, la Biovoce Kozana Lucca del Roy Hart Theatre.

Le competenze di pedagogia teatrale e di mimo corporeo acquisite negli anni di studio e di lavoro gli permettono di allargare gli orizzonti professionali dalla regia al teatro d’autore, all’attore/mimo performer. Esplora differenti possibilità di integrazione per la conoscenza e consapevolezza del proprio essere attraverso il risveglio del movimento corporeo. Con Hernan Mamani, studia il massaggio andino (Inca) -“Qhaqoy”- percorso di conoscenza interiore attraverso il senso del tatto. Pratica il massaggio andino, di riequilibrio energetico, tecniche di rilassamento, di aiuto e supporto alla persona. E’ operatore di Integrazione Posturale e Energetica di Jack Painter, formatosi alla scuola di BodyMind Integration di Mondaino (Rimini) diretta da Gilberto Bianchi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *