Caramanico, Festival Valle dell’Orfento: concerto d’apertura “L’Opera…da Verdi a Bizet” l’11 luglio

L’Accademia Musicale “Marino da Caramanico”, dopo il grande impegno profuso per il 13° Concorso Musicale Internazionale “Paolo Barrasso”, svoltosi con successo lo scorso mese di maggio con la partecipazione di musicisti arrivati da diversi paesi europei ed extraeuropei, ha allestito puntualmente per la stagione estiva il ricco calendario del Festival della Valle dell’Orfento – Rassegna Concertistica Internazionale.

Solisti, gruppi da camera, diversi nel genere e nell’organico strumentale, e formazioni jazz, tutti di alto profilo artistico-professionale e di prestigio internazionale, sono i protagonisti della 28a edizione, che si svolge in un arco temporale che va dal 11 luglio al 7 settembre 2014, attraverso la realizzazione di 20 appuntamenti, di cui 4 programmati in collaborazione con la 17a edizione di Maiella in Musica.

Con questi presupposti prende avvio la nuova edizione, espressione viva e tangibile di un impegno che, anno dopo anno, si rigenera e si incentiva, gratificato dalla partecipazione di un pubblico entusiasta, qualificato ed esigente.

L’11 luglio, all’Auditorium S. Domenico, con inizio alle ore 21.30, si terrà il Concerto d’apertura con ALESSANDRO CROSTA al flauto e NADIA TESTA al pianoforte in “L’Opera…da Verdi a Bizet”.

Alessandro Crosta si è diplomato nel 1998 in flauto traverso con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Avellino con N. Caiazza e ha proseguito gli studi in Italia con J. C. Masi e in Svizzera, ottenendo due prestigiose borse di studio, con C. Klemm. Premiato in numerose competizioni musicali, si è esibito come solista con numerose orchestra europee. Si dedica con particolare attenzione alla sperimentazione delle nuove tecniche musicali ed elettroacustiche applicate al flauto in sol ed al flauto basso e flauto contrabbasso. Attualmente è docente presso il Conservatorio di Benevento. Nadia Testa, avellinese, si è diplomata in pianoforte con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di C. A. Lapegna e successivamente si è perfezionata con V. Vitale, F. Medori, C. Bruno e A. Ciccolini. Ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti in diverse competizioni nazionali ed internazionali di musica da camera ed ha effettuato tournée in Israele, Egitto, Brasile, Sud Africa, Spagna, Marocco, Tunisia, Malta e Grecia. Insegna pianoforte complementare presso il Conservatorio di Avellino. Il duo, presente sulla grande scena concertistica internazionale da diversi anni, ha elaborato un affascinante e virtuosistico programma operistico incentrato in particolare sui grandi temi verdiani.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *