Cantieri dell’Immaginario. La danza di e-Motion: parla il direttore Francesca La Cava

I giovani e la danza di e-motion: la bellezza del duro lavoro. La Cava racconta i suoi Cantieri
Un doppio appuntamento con la danza, messo in piedi dal gruppo E-motion.

Dopo gli spettacoli ascoltiamo la coreografa e direttore artistico del gruppo, Francesca La Cava, che poco prima degli spettacoli ci raccontava le emozioni e il senso del tutto

“Oggi è il 5°giorno di lavoro, i giovani ti danno un’energia…stare insieme è una trasmissione bellissima” sono i ragazzi del laboratorio che ha portato allo spettacolo Water, selezionati a fine maggio, e andati in scena nella Quarta edizione de I cantieri.

“Oggi è il 5° giorno di lavoro, i giovani ti danno un’energia…stare insieme è una trasmissione bellissima” sono i ragazzi del laboratorio che ha portato allo spettacolo Water, selezionati a fine maggio, e andati in scena il 9 agosto nella Quarta edizione de I cantieri.

Francesca La Cava, coreografa e direttore di E-motion parla dello spettacolo, rillestito proprio con i giovani.

Lo spettacolo, la cui regia è affidata proprio a Francesca La Cava, è il risultato di un laboratorio, organizzato dal Gruppo e-Motion, a cui hanno partecipato giovani danzatori professionisti, tra i 18 e i 30 anni, e giovanissimi studenti di danza abruzzesi, tra i 14 e i 18 anni, selezionati attraverso audizioni.

Lo spettacolo è stato possibile in collaborazione con Art Nouveau (AQ), Dance Academy (AQ), Zero Gravity (AQ), Centro Fantasie Dance Academy (PE) è realizzato con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Abruzzo e del Comune dell’Aquila.

“Questi giovanissimi danzatori sono fantastici, abbiamo lavorato in improvvisazione, e abbiamo rimontato uno spettacolo di un’ora, uno spettacolo cui sono molto legata, che ha vinto il Premio Vignale danza 2010, e desideravo rimontarlo con i giovani, per far riflettere anche loro sull’importanza dell’acqua. Abbiamo ricostruito lo spettacolo, riconsegnando ai giovani”.

E nel doppio appuntamento di E-motion c’è stato anche Garbage girls, che era stato precedentemente rimandato per maltempo, “Garbage Girls”, una coproduzione con la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”.

“Garbage girls è una continuazione di quello che l’anno scorso è stato Trash: “Questo è lo studio definitivo, siamo tre danzatori, ed è lo spettacolo che ha debuttato al Teatro Vascello di Roma, e con cui siamo stati in Messico e in Germania: il messaggio è un viaggio nel mondo dei rifiuti, non solo oggetti, ma anche rifiuti umani. ”

Garbage girls, andato in scena l’8 agosto, è la storia poetica di donne che si “muovono” come se la strada fosse “il teatro della vita” fatto di scenografie e suoni che riproducono il vero attraverso il falso, il reale attraverso il sogno, la crudezza attraverso la poesia. La regia e la coreografia sono affidate a Francesca La Cava, con musiche originali di Federico e Lorenzo Fiume, componenti dell’Associazione Culturale Resiliens.

Sul palco, insieme a Francesca La Cava, Corinna Anastasio, e Angela Valeria Russo.

Intervista a Francesca La Cava di Barbara Bologna – audio/video di Gabriele Nardis

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *