Cantieri dell’Immaginario: Canzoniere Grecanico Salentino. Mauro Durante racconta la sua musica

Canzoniere Grecanico Salentino. Mauro Durante racconta la sua musica
Ritmi vorticosi, grande orgoglio della propria storia, un concerto di altissimo livello quello proposto dalla Società aquilana dei Concerti “B. Barattelli” nell’ambito della quarta edizione de I Cantieri dell’Immaginario con il gruppo Canzoniere Grecanico Salentino.

Abbiamo incontrato Mauro Durante, leader del gruppo

“Siamo partiti da una riflessione sull’eredità del tarantismo, – dichiara Mauro Durante, leader del gruppo e figlio del fondatore – La taranta era quel demone, quel male di vivere, che dall’esterno entrava dentro di te attraverso il moro e che ti impediva la felicità. Attraverso un complesso rituale la comunità lo curava. Oggi il tarantismo non esiste più, ma in realtà non è la taranta ad essere morta, ma solo la terapia rituale. Oggi il male di vivere, la taranta, ha solo forme diverse rispetto al passato, ma è più viva che mai. A non esserci più è quel dispositivo sociale sistematico, che permetteva a chi stava soffrendo di non essere abbandonato, ma anzi, di essere “reintegrato”.

Per Durante è soprattutto la danza la chiave per uscire dalla solitudine, dalla paura dell’altro, dal dolore che incorre nella vita: guardarsi negli occhi, essere allo stesso livello, è una forma di comunicazione altissima che può curare l’anima.

E Mauro Durante spiega anche la filosofia del gruppo che da poco ha fatto uscire “Quaranta” l’album dei 40 anni del gruppo.

“La musica è sociale e i nostri concerti sono pensati per instaurare un rapporto: noi siamo disposti a semicerchio sul palco, l’altra parte del cerchio è il nostro pubblico”.

Un concerto di grandissimo coinvolgimento quello del Canzoniere Grecanico Salentino, nato nel 75′ grazie alla scrittrice Rina Durante, e portato avanti fino al 2007 da Daniele Durante, padre di Mauro.

Il Canzoniere Grecanico Salentino si è esibito all’Aquila nel bellissimo scenario del Parco del Castello, è capitanato da Mauro Durante (voce, percussioni, violino) e annovera al suo interno alcuni tra i migliori artisti pugliesi: Emanuele Licci, (voce, chitarra, bouzouki), Maria Mazzotta (voce, percussioni), Giancarlo Paglialunga (voce, tamburello), Massimiliano Morabito (organetto), Giulio Bianco (zampogna, armonica, flauti, fiati popolari), Silvia Perrone (danza).

Intervista a Mauro Durante realizzata da Barbara Bologna con la collaborazione audio video di Gabriele Nardis

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *