Canistro, XXXVI sagra della castagna: resoconto evento

Al via un protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale di Canistro, a guida del sindaco Antonio Di Paolo e il parco regionale dei Monti Simbruini, diretto da Alberto Foppoli, per il rilancio del turismo nel centro rovetano. E’ quanto è emerso dall’incontro organizzato nella sala consiliare di Canistro, in occasione della XXXVI edizione della sagra della castagna. Presente anche il presidente del Cai di Avezzano Giovanni Olivieri, Antonio Di Rocco, presidente dell’associazione olivicola “La Monicella” e Sergio Natalìa, nella duplice veste di presidente del consiglio comunale e esperto di marketing territoriale. Anche quest’anno la manifestazione, organizzata dalla Pro loco, a guida della presidente Gabriella Antonini, si è confermata un successo, raccogliendo oltre duemila visitatori. La giornata di festa, è iniziata con l’arrivo in Comune del gruppo di escursionisti del Cai (nella foto), che nelle prime ore del mattino ha percorso il sentiero di montagna denominato “La via degli avezzanesi”, riscoperto e segnato da Natalìa, con la collaborazione dell’assessore all’ambiente e allo sport, Massimo Bisegna, il responsabile dell’ufficio tecnico, Massimo Iafolla, il cacciatore Enzo Coco e la consulenza del professore Paolo Di Stefano. Un sentiero utilizzato in epoca storica dalle donne di Canistro, per arrivare al mercato di San Francesco ad Avezzano, per vendere le castagne. Nell’incontro, il sindaco Di Paolo ha sottolineato l’importanza della valorizzazione dei prodotti tipici locali –fonte di ricchezza per l’economia dell’intera valle rovetana- e pertanto ha ribadito la necessità di intervenire subito per la tutela dei castagneti. Su sollecitazione anche del giornalista Primo Di Nicola, dopo l’illustrazione della nuova sentieristica, segnata anche in una bacheca inaugurata qualche giorno fa, dal sottosegretario Giovanni Legnini, si è arrivati all’accordo con il presidente del parco dei Monti Simbruini, Foppoli, di avviare un protocollo d’intesa con l’amministrazione comunale, per incentivare il turismo nella zona.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *