Calcio, Alba Adriatica-RC Angolana 2-3

Nel giorno dell’Epifania riparte il campionato di Eccellenza Abruzzo. La Renato Curi Angolana riprende il torneo in trasferta contro l’Alba Adriatica. Termina tre reti a due in favore dell’Angolana. Il film dell’incontro parte al minuto 5 con una rasoiata di Dragani che si spegne sul fondo. Risponde l’Alba Adriatica con una conclusione di Antonacci, dal vertice dell’area di rigore, che lambisce la traversa. Angolana pericolosa al 16’ minuto con un tiro di Dragani deviato provvidenzialmente in corner da Ianni. È il preludio al gol. Un minuto più tardi sovrapposizione di Galasso, cross del terzino nerazzurro per Petre che non sbaglia e infila in girata Petrini. Al 25’ minuto occasionissima per il raddoppio dell’Angolana. La Selva, come un fulmine sulla fascia mette in mezzo per Lalli che conclude, ma la palla esce di un soffio alla sinistra di Petrini. Al 34’ Alba Adriatica protagonista. Cross di Di Nicola per Rossi Finarelli che spizza di testa, costringendo Palena a deviare in calcio d’angolo. Sul ribaltamento di fronte, Lalli di testa sfiora il palo sull’assist di Cipressi. Con il vantaggio ospite le squadre rientrano negli spogliatoi. Nella ripresa subito nerazzurri pericolosi. 47’ sul cronometro, Petre anticipa Capretti, mette in mezzo per Lalli ma la conclusione di testa dell’ex Francavilla viene intercettata da Petrini. Tre minuti più tardi Rossi Finarelli sfiora il palo alla destra di Palena. Un giro di lancette e ancora padroni di casa pericolosissimi. Rossi Finarelli stacca di testa, Palena perde il controllo della sfera ma miracolosamente riesce a bloccare il pallone sulla linea di porta. A trovare il gol però, è l’Angolana. Minuto 54, sviluppi di un corner calciato da La Selva, Lalli stacca di testa e spedisce il pallone sotto l’incrocio dei pali. Immediata è la risposta dei rossoverdi che trovano il gol che accorcia le distanze. Finarelli serve in corsa Antonacci che entra in area e piazza sotto il sette una bordata dove Palena non può nulla. Al minuto 60’ l’Angolana cala il tris. Sassata di Sichetti dalla distanza, sulla ribattuta Lalli controlla e calcia a giro sul secondo palo insaccando Petrini. Al 77’ l’Alba accorcia nuovamente le distanze. Capocasa mette in mezzo, Di Camillo prova ad intervenire per deviare in corner, ma il suo tocco spedisce la sfera in rete. È l’ultima emozione della gara. L’Angolana trova la terza vittoria consecutiva mentre l’Alba Adriatica inizia il 2016 con una sconfitta.

TABELLINO

Alba Adriatica: Petrini, Arietti, Capretti (75’ Prosperi), Ianni, Sacchetti, Bonaiuti, Clementoni, Capocasa, Rossi Finarelli, Di Nicola (75’ Belardinelli), Antonacci (70’ Emili).

A disposizione: Spinelli, Prosperi, Faraone, Belardinelli, Foglia, Emili, Ciafrè.

All. Pasqualino Di Serafino

 

RC Angolana: Palena, Galasso, Carpegna (63’ Angelozzi), Di Camillo, Remigio, Cipressi, Lalli, Sichetti, Petre, La Selva (84’ Balzano), Dragano (39’ Farindolini).

A disposizione: Agresta, Balzano, Angelozzi, Di Domenico, Farindolini, Cinquino, Bordoni.

All. Paolo Savini

 

Arbitro: Giorgio Di Cicco (Lanciano)

Assistenti: Lorenza Caporali (Pescara); Umberto Nappi (Pescara)

Ammoniti: Carpegna (RCA)

Reti: 17’ Petre (RCA); 54’+ 60’ Lalli (RCA); 55’ Antonacci (AA); 77’ Aut.gol Di Camillo

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *