Bolognano, premiazione II edizione Premio Confindustria Abruzzo Green il 14 novembre

Si conclude con la Cerimonia di premiazione la seconda edizione del Premio Confindustria Abruzzo Green che assegna un riconoscimento alle imprese abruzzesi orientate alla Green Economy, ma anche alle pubbliche amministrazioni che gestiscono appalti verdi e/o acquisti verdi (Green Public Procurement) e che introducono pratiche virtuose finalizzate a ridurre/riciclare/ riusare.

La Cerimonia si svolgerà presso la nota azienda vitivinicola Zaccagnini di Bolognano, il prossimo giovedì 14 novembre a partire dalla ore 17.00.

Il Premio non vuole essere solo un momento di celebrazione rituale delle imprese ed enti virtuosi che adottano e sviluppano processi, prodotti e servizi eco-efficienti, ma porsi come luogo dove idee, soluzioni e modelli organizzativi permettano di costruire una mentalità green condivisa e un’integrazione multisettoriale tra i soggetti che creano sviluppo senza trascurare i principi della sostenibilità.

Dal giorno in cui è stata lanciata la seconda edizione del premio (1 Febbraio 2013) al giorno in cui si sono chiusi i termini per la candidatura e la presentazione delle schede di censimento delle realtà innovative e green, sono pervenute 29 candidature. Hanno partecipato 27 imprese e 2 enti Pubblici. L’iniziativa si è articolata nelle seguenti fasi:

-un percorso di condivisione che ha visto come patrocinatori Confindustria Abruzzo, Legambiente Abruzzo, A.R.T.A. Abruzzo e come sponsor privati il Gruppo Galeno e Futuris Aquilana.

-La predisposizione di un regolamento e di una scheda di censimento delle imprese.

-Un’area web all’interno del sito Confindustria Abruzzo dedicata all’iniziativa e approfondimenti televisivi dedicati.

-Un ciclo di seminari gratuiti organizzati presso l’Università G. D’Annunzio a Pescara sulla green economy, rivolti a tutte le imprese.

-Una FanPage su Facebook e altre azioni mirate sui social network.

-La costituzione di una giuria qualificata costituita da rappresentanti di Confindustria, Università D’Annunzio, Legambiente Abruzzo, Consulmarchi che ha provveduto a valutare le schede pervenute tenendo conto di una serie di requisiti che permettono di considerare l’ambiente una variabile interna del processo aziendale. Ciò significa andare al di là del semplice possesso di certificazione ambientale. Per questo la scelta è ricaduta su organizzazioni che hanno introdotto soluzioni capaci di aumentare il ciclo di vita del prodotto oppure di creare le condizioni per la nascita di una nuova filiera produttiva sostenibile ovvero migliorare la filiera esistente

-La realizzazione di una pubblicazione che raccoglie le schede censite nel 2013.

Il Premio dà diritto, ai vincitori, all’uso del logo Premio Confindustria Abruzzo Green 2013 per un anno.

“Il Premio Confindustria Abruzzo Green è più di un concorso – spiega Fabio Spinosa Pingue, Presidente di Confindustria L’Aquila e Responsabile di Confindustria Green – È un momento di riflessione strategica, un luogo di confronto imprenditoriale, politico e intellettuale per creare una green community abruzzese capace di condividere soluzioni e stringere alleanze, nonostante la grave crisi economica che stiamo vivendo. Il futuro dovrà caratterizzarsi da una nuova etica dello scambio e della condivisione di regole, abilità, clienti, risorse umane e materiali. Confindustria Abruzzo Green, in questo senso, rappresenta un sistema in movimento incaricato di stimolare e favorire il cambiamento del contesto territoriale.”

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *