Avezzano, spettacolo di Danza Orientale e Folklore Arabo il 26 luglio

Per “Eventi Estate – Avezzano 2015″… Non la “solita cosa”, bensì uno spettacolo di Danza Orientale e Folklore Arabo, dal sapore nuovo, ad Avezzano, domenica 26 luglio, alle 21,30, in piazza Risorgimento. Per conoscere altri lidi e culture lontane nel tempo, per vivere un momento di raffinata magia evocata da atmosfere e profumi che riportano a “Le Mille e Una Notte”, per lasciare libera la fantasia tra movenze raffinate e la delicata, profonda sensibilità di danzatrici esperte, lasciandoci cullare da ritmi soavi e sconosciuti le cui origini affondano nei primordi della civiltà, non dobbiamo perdere questo spettacolo, unico nel suo genere, dalle sonorità ataviche e, al contempo, nuovissime. “Donne d’Oriente”: questo il titolo del suggestivo, raro avvenimento che ci aspetta nella piazza del Capoluogo marsicano, per chiudere in bellezza una domenica d’estate, che avrà la direzione artistica della Maestra Valentina Sharifa Guidobaldi, che dirigerà, con dolcezza, leggiadria e suprema perizia, le danzatrici della scuola “Habibi Sharqi”, portando gli spettatori ne sogno. Ma… Non finisce qui: la serata avrà un tocco di nazionalità, perchè saranno ospiti, ad Avezzano, in “Donne d’Oriente”, le Maestre Jolina Vittoria Iavicoli, Serena Boselli e Patrizia Sahira D’Angeli (quest’ultima con la sua compagnia “L’Aquila Orientale”). Una manifestazione non solo per grandi: un tocco di soavità in più verrà conferito, alla serata, dalle movenze delle piccole allieve della scuola “Diventargrande” di Avezzano; tutte bambine (hanno dai tre ai quattro anni), tutte sorprendentemente brave. Ah, e poi, in prima assoluta sul territorio, come un fuoco d’artificio, l’esplosione di un “evento nell’evento”, cioè la “Bollywood Dance”, la “Danza del Cinema Indiano”, come non l’avete mai vista e/o sentita!! …La cultura si fa danza orientale, con “Donne D’Oriente”, di Valentina Sharifa Guidobaldi. Ad Avezzano, domenica 26 luglio, alle 21,30, piazza Risorgimento. Presenta Orietta Spera.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *