Avezzano, “La notte della Chimera” dal 29 al 31 agosto

“La rinascita della cultura, Il potere della bellezza, le radici della memoria”. La Notte della Chimera Festival Internazionale delle Arti (cinema-TV, teatro, musica, danza, pittura, scultura, moda, letteratura, audiovisivi) che si svolge ad Avezzano (L’Aquila) ed ha il suo culmine alla fine del mese di agosto. Avezzano, per circa cento anni, ha metabolizzato la grande sofferenza causata dall’immane terremoto della Marsica del 1915 fondendo insieme  le origini mitologiche , spirituali, la natura trascendente del luogo, la memoria e la bellezza del territorio ad una voglia crescente di riscatto e  di rinascita. Il Festival nasce da una precisa volontà di ridare a tutto il territorio l’importanza che merita. Il simbolo stesso della chimera è l’icona che lega tutte le popolazioni italiche, che in queste terre trovarono il loro leader naturale: Poppedio Silone. In questo senso Avezzano, essendo geograficamente il cuore dell’Italia, diventa portavoce di un nuovo inizio, forte di una tradizione di grande intraprendenza, velocità ed imprenditorialità.

Da qui, da queste terre Marse, dove nacque L’Italia (intesa come lega dei popoli italici), bisogna ripartire ripercorrendo quelle antiche strade  per riportare, attraverso l’arte, la bellezza e la cultura,  la consapevolezza di essere stati fondamentali, non solo,  per la nascita della nostra  Nazione,  famosa nel mondo proprio per la ricchezza della sua arte,  ma anche per le vestigia dell’antico impero romano.

La capacità, l’intelligenza e la passione dei componenti dell’Associazione Culturale Adsumus Quoque, hanno creato l’occasione perché “La Notte della Chimera” nata da un’idea  dell’attore regista Germano Di Mattia prendesse forma. Infatti tutte queste componenti  hanno fatto si che il Festival si concretizzasse,  come un’occasione unica ed incandescente di immagini, suoni e colori che porterà inevitabilmente la Città  al centro dell’attenzione.

Questa sfida rappresenta un punto di partenza per il Festival perché possa diventare, allo stesso tempo, uno spettacolo memorabile ed una occasione di rilancio, crescita ed innovazione per la Città e per tutto il territorio. Per questo abbiamo dovuto attingere a tutte le nostre forze e risorse, lavorando insieme per un risultato ottimale.

L’orgoglio di raccogliere l’eredità dei nostri avi e di lavorare come loro, per creare un futuro e dare una nuova immagine alla Città, parte proprio da antiche risposte alle nostre domande: non c’è futuro senza conoscere il nostro passato.

L’arte è lo strumento più potente per reinventare la nostra vita. In un mondo in cui la televisione ha oscurato le vere espressioni artistiche,  i cinema ed i teatri sono stati trascurati da decenni, si proiettano sempre meno film nelle scuole, l’arte vera rappresenta ancora un aspetto importante  che dobbiamo aiutare a non far morire.

Il nostro Festival con la magia delle arti, il tappeto rosso, la bellezza del classico, la gioia del popolare e l’impegno degli artisti, oltre a divulgare bellezza farà spettacolo e perché no, rallegrerà gli animi.

Sarà un  tappeto mediatico dedicato alla grande Arte e alle grandi stelle dello spettacolo , quelli che fanno venire i brividi e con  i quali il pubblico si identifica sognando un autografo od una foto. Tutto questo anche grazie alle istituzioni del territorio che ci aiutano a risolvere i drammatici problemi di finanziamento ed alla oculatezza della nostra squadra,  impegnata a valorizzare il territorio ed a dargli visibilità promuovendo   le eccellenze locali con una giusta ottimizzazione del budget disponibile.

Tra gli appuntamenti che si svolgeranno durante la kermesse, particolare interesse riveste: Il Premio Chimera d’oro, che vedrà  la Città di Avezzano trasformarsi in una capitale di fascino e glamour. La serata sarà un grande show con la presenza di numerosi artisti nazionali ed internazionali, accompagnati da una grande orchestra sinfonica diretta dal maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli.

La seconda serata sarà all’insegna del teatro, concerti e proiezioni di film.

Il terzo imperdibile appuntamento sarà il Concertone finale del 31 agosto.

L’edizione del Concertone finale del Festival “La notte della Chimera”, sarà affidata ad un giovane “maestro d’orchestra” Francesco Mammola che oltre a rappresentare il rinnovamento ha il preciso compito di arrangiare le musiche tradizionali dell’Abruzzo e del centro Italia come: il saltarello, la tarantella, la pizzica, la quadriglia, ect ect. incrociandone i ritmi  con quelli  di  altre tradizioni musicali. Il Concertone  con i giovani musicisti dell’“orchestra popolare della notte della Chimera” nasce con il preciso scopo di ridare alla musica etnica abruzzese e del centro Italia  una nuova vita  quale diversa   modalità di composizione musicale contemporanea.

Il Festival “La notte della Chimera” sarà sviluppato nel corso degli anni e si prefigge di raggiungere una dimensione internazionale. Promuovere una rinascita della cultura, riproponendo l’arte vera quale senso divino del Bello e quale bene supremo da tutelare ha anche lo scopo di integrare l’offerta  turistica dell’intera regione Abruzzo e le sue meraviglie naturali, architettoniche, culturali, gastronomiche che la caratterizzano.

Se il pubblico e naturalmente i media che ci accompagneranno in questa grande impresa, ameranno il Festival con la stessa dedizione profonda con la quale lo amiamo noi, crediamo che questo sia la giusta direzione che ci  porterà verso la rinascita.

 

 

VENERDI 29 AGOSTO

Ore 11.00 -‐ PARCO TORLONIA -‐ Esposizione di carri, carrozze e auto d’epoca.

Ore 18.30 -‐ Arrivo delle madrine e delle autorità -‐ Taglio del nastro.

Ore 18.40 -‐ SALA CONVEGNI -‐ Presentazione dell’evento con le madrine e le autorità.

Ore 20.30 -‐ INIZIO EVENTO -‐ Presentazione del Galà con L’ORCHESTRA SINFONICA “MARCO DALL’AQUILA” diretta dal Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli.

 

CONSEGNA CHIMERA D’ORO

 

DANZA: Mario Marozzi -‐ MODA: Maria Celli -‐ TEATRO: Fioretta Mari -‐ POESIA e LETTERATURA: Hernan Huarache Mamani e Nicola Mastronardi -‐ MUSICA da FILM: Umberto Scipione -‐ MUSICA LIRICA:Micaela Carosi -‐ MUSICA POP: Audio 2 (Giovanni Donzelli e Vincenzo Leomporro) e Silvia Capasso-‐ REGIA: Riccardo Milani -‐ CINEMA e FICTION: Elisabetta Pellini e Lino Guanciale -‐ ASTROFISICA: Giuliana Conforto -‐ AMBIENTE: Giovanni Corbetta -‐ “ECOPNEUS” -‐ SOCIALE:Milena Kaneva -‐ “FREEDOM FOR FEAR FOUNDATION” MENZIONI SPECIALI: Monica Scattini per il miglior film girato in Abruzzo “PARENTI SERPENTI” e Andrea Roncato per l’interpretazione nel cortometraggio “E POI…VOLA”.

OSPITI: Enzo Garramone (attore-‐cabarettista) e le allieve della SCUOLA DI DANZA “HARMONY”, Germano Di Mattia (attore-‐cantante), Francesco Mammola (musicista), Silvia Capasso (dal talent “THE VOICE OF ITALY” edizione del 2013).

I premi saranno consegnati da noti personaggi dello spettacolo e le maggiori autorità istituzionali abruzzesi e della Città di Avezzano.

Ore 22.30 -‐ CENA DI BENEFICENZA (per prenotazioni: 328 4537818 / 347 7231579 -‐ info@lanottedellachimera.it).

Il ricavato sarà devoluto all’Associazione ONLUS “SORRIDENDO” per sostenere l’integrazione sociale e professionale di bambini e adolescenti con serie difficoltà.

 

SABATO 30 AGOSTO

 

Ore 11.00 -‐ SALA CONVEGNI -‐ Presentazione libri: “CARA SORELLINA, CARO FRATELLINO” di Don Aristide Tantalo, a cura di Don Ennio Tarola -‐ A seguire: “DAGLI OCCHI DI UN SOLDATO” di Carmine Ciaccia, introduce il Prof. Luigi Pecce.

Ore 11.00 – PARCO TORLONIA – Attività ludiche per bambini, gruppi di animazione vari, Avezzano Tennis Team.

Ore 16.00 -‐ PALCO -‐ TEATRO PER RAGAZZI: “I VESTITI NUOVI DELL’IMPERATORE” a cura del Teatro Laboratorio delle Arti “ IL VOLO DEL COLEOTTERO” di Francesco Sportelli e Alessia Tabacco.

Ore 16.00 -‐ PARCO TORLONIA -‐ “NOI E IL CANE”, a cura del MO.TU.CI.P.A con Giacomo e Valeria Di Giustino.

Ore 16.30 – Esibizione “Complesso bandistico Madonna del Passo” – Maestro Paolo Giordani, responsabile Progetto Prof. Isaia Cipollone.

Ore 17.00 -‐ PALCO -‐ “VIENTOS Y CUERDAS”, concerto con “L’ENSEMBLE FLAUTI TOSCANINI” e il “TRIO CARDOSO” (A. Giacola, M. De Foglio e G. Ottombrino).

Ore 17.30 -‐ PALCO -‐ Cinema Caffè con il giornalista Raffaele Rivieccio -‐ incontri d’autore con il regista Daniele Vicari, lo sceneggiatore Carmine Amoroso e la regista Milena Kaneva.

Ore 18.30 -‐ SALA CONVEGNI -‐ Proiezione del film “L’ORIZZONTE DEGLI EVENTI”, regia di Daniele Vicari e “PARENTI SERPENTI”, regia di Mario Monicelli.

Ore 19.30 -‐ PARCO TORLONIA -‐ Apertura punto ristorazione -‐ Animazione delle compagnie teatrali dialettali tra i tavoli e gli stand gastronomici, con accompagnamenti musicali ideati da Ass. Teatrale “JE FURNE DE ZEFFERINE”, Gruppo Teatrale “JE CONCENTRAMENTO”, Compagnia Teatrale “ANCH’ IO”, Compagnia Teatrale “SAN PELINO”.

Ore 22.00 -‐ PALCO -‐  Roxy Rose in BURLESQUE  e sketch comici con l’attore Enzo Garramone. Apertura della “CHARLESTON NIGHT” con l’esibizione del gruppo di ballo “CRAZY STOMPIN’ CLUB” e l’esclusivo dj set dell’artista russa Roxy Rose.

 

DOMENICA 31 AGOSTO

 

Ore 08.30 -‐ PIAZZA RISORGIMENTO -‐ Raduno per la I EDIZIONE “CORSA DEI QUARTIERI”, manifestazione non competitiva di km.10 con Partenza alle ore 10.00.

Ore 09.00 -‐ PIAZZA DEL MUNICIPIO -‐ Raduno regionale di ciclismo (giovanissimi 7/12 anni) I TORNEO “CAMOSCIO D’ABRUZZO” per “LA NOTTE DELLA CHIMERA” nel circuito di Piazza Torlonia, Avezzano.

Ore 11.00 -‐ PARCO TORLONIA -‐ Apertura attività ludiche per bambini in collaborazione con il gruppo scout “AGESCI” di Avezzano.

Ore 11.00 -‐ PARCO TORLONIA -‐ Apertura stand -‐ Tecniche di foto d’epoca (1800) realizzate sul momento a cura di “LE PHOTOGRAHAHAHPH”, di Andrea Parente.

Ore 17.00 -‐ PARCO TORLONIA -‐ Giochi Popolari.

Ore 18.00 -‐ SALA CONVEGNI -‐ Film Documentari del Territorio, proiezione del documentario “TOTAL DENIAL” di Milena Kaneva.

Ore 18.30 -‐ Presentazione del libro: “LA CATTEDRALE DEI NOVE SPECCHI”, romanzo di Martin Rua.

Ore 19.30 -‐ PARCO TORLONIA -‐ Apertura punto ristorazione.

Ore 21.00 -‐ PALCO -‐  Concertone de L’ORCHESTRA POPOLARE DE “LA NOTTE DELLA CHIMERA”, diretta dal Maestro Francesco Mammola, con Francesca Bontempi, Awisha Gentile e la canzone popolare romana, Nando Citarella e I Tamburi del Vesuvio con danzatori, e gli artisti Ruben Coco, Antonello Ciani e il jazz Manouche, Germano Di Mattia ed Enzo Garramone.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *