Avezzano, in scena “Sànte ‘Middje… Je Tarramùte” il 31 maggio

La Scuola Primaria “Mario Pomilio” di Avezzano, porta in scena, ad Avezzano, al Castello “Orsini – Colonna”, domenica 31 maggio, alle 17,30, la tragicommedia in due atti, dello storico Giovanbattista Pitoni: “Sànte ‘Middje… Je Tarramùte”, in dialetto avezzanese e con riduzioni, nel 1° e 2° atto, a cura dell’insegnante Maria Pia Asci.

Il primo atto evidenzia le attività degli abitanti di Avezzano, prima del fatidico 13 gennaio 1915 e, nel secondo, emergono le macerie della città distrutta, nonché i dolori dei sopravvissuti alla tragedia.

I bambini, artefici con le insegnanti (Maria Pia Asci e Rita Pontesilli), che frequentano la V “B”, della rappresentazione, pur avendo solo 10 anni, sembrano attori navigati.

I loro nomi:

Voce fuori campo: Giulia Verlengia;

Chiarina: Giorgia Bultrini;

Barberuccia: Lara Cherchi;

Frammacona: Giulia Verlengia;

Natojia: Giulia Sorge;

Zefferine: Filippo Retico;

Aspreme: Pietro Nune;

Filucciua: Benedetta Iacutone;

Franceschine: Gabrilel Octavian Radu;

Bartolommee: Stefano Cerone;

Saccaddosse: Tommaso Libetti;

Giacinta: Alessandra Molinelli;

Pietre: Corrado De Angelis;

Sestina: Valeska Faenza;

Cinciara: Marta Di Giovancesare;

Boccasciutta: Leonardo Iacutone;

Alberte: Giorgio Romano D’Eugenio;

Tomassine: Benedetta Iacutone;

Dezza: Giorgio Romano D’Eugenio;

Don Orione: Fabio Trombetta;

Ciaralla: Giulia Sorge;

Smemorata: Lara Cherchi;

Esterina: Giulia Verlengia;

Asmara: Rumeysa Beyazkurt;

Nardelli: Letizia Agostini.

 

L’evento sarà presentato da Giorgio Romano D’Eugenio; le poesie, in dialetto avezzanese, saranno declamate dalle giovanissime attrici Giulia Verlengia (“Mamma Mè”, di Antonio Pitoni) e Benedetta Iacutone (“Avezzane Nostre”, di Gina Sebastiani). La regia e la dizione sono state seguite dalle eccellenti insegnanti Maria Pia Asci e Rita Pontesilli; per la sonorizzazione e le registrazioni digitali, Antonio Agostini.

La bellissima rappresentazione di Giovanbattista Pitoni, giunta alla “maggiore età” (compie, nel 2015, 18 anni) verrà interpretata dai giovanissimi allievi della “Pomilio”, ben preparati, nel migliore dei modi: non resta che andare a vederla!

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *