Avezzano, alla scoperta e riconquista dei sapori e delle tradizioni locali. Il GAL Gran Sasso Velino inaugura la Galleria del Gusto

Un luogo dove poter conoscere e apprezzare i prodotti tipici locali, le peculiarità enogastronomiche, dove si incontrano passato, presente e futuro dell’economia e della cultura della provincia dell’Aquila, dalla Marsica alla zona aquilana: tutto questo è la Galleria del Gusto, inaugurata il 17 settembre dal GAL Gran Sasso Velino presso la propria sede operativa di via Newton, nella zona Industriale di Avezzano (Incubatore di Sviluppo Italia Abruzzo).

Dal momento della sua costituzione, il GAL Gran Sasso Velino ha sempre teso alla valorizzazione delle tante risorse locali e, tra queste, l’enogastronomia ha un posto rilevante come fattore di sviluppo economico, turistico e socio-culturale. “Dopo la partecipazione a manifestazioni in Italia e all’estero e dopo la formazione di personale qualificato, il GAL arriva così a dotarsi di una sede stabile per tutte le iniziative legate all’enogastronomia che ad essa potranno fare riferimento (corsi, dimostrazioni, serate a tema) – dice il Presidente Bruno Petrei – e perciò contiamo sulla collaborazione di quanti, produttori e operatori del settore riescano a cogliere questa ulteriore grande opportunità”.

Ad impreziosire la giornata di festa alla quale ha partecipato, entusiasta, fra gli altri, anche l’assessore regionale all’Agricoltura Dino Pepe, molti altri eventi.

Grande successo di critica e di pubblico ha avuto infatti il convegno, svolto prima dell’inaugurazione, sul Fucino e sui Cunicoli di Claudio, nel corso del quale si è tenuta la presentazione del volume “IL FUCINO”, curato dal Professor Ezio Burri, edito da Carsa e realizzato nell’ambito del progetto del Gal Gran Sasso Velino “Abruzzo nel Mondo”.

Il convegno è stato giudicato di grande interesse scientifico per l’elevato livello dei relatori che sono intervenuti ed è stato possibile apprezzarne gli interventi anche a distanza: difatti, grazie alla collaborazione tra GAL Gran Sasso Velino e Witel, l’incontro è stato trasmesso in streaming. La stessa collaborazione permette ai visitatori della Galleria del Gusto di poter usufruire di WIFI libero durante le loro visite alla struttura.

L’arte di Antonello Venditti, pittore originario di Avezzano, è stata poi particolarmente apprezzata: il suo murales, esteso per oltre 40 metri quadri su una parete esterna della Galleria del Gusto e raffigurante I Cunicoli di Claudio, ha conquistato tutti.

Anche la formazione ha trovato una sua collocazione nel corso della giornata: la Scuola del Gusto regionale ha tenuto una giornata formativa in questi spazi ad oltre cinquanta guide del gusto, che si sono aggiornate e documentate sul tema dell’enogastronomia e del turismo locale.

Grande successo ha riscosso lo show cooking della giovane chef locale Lucia Tellone e numerose degustazioni dei migliori prodotti del territorio insieme all’affinatore Antonello Egizi e alle Guide del Gusto d’Abruzzo: dai formaggi ai salumi, dai vini agli olii, dai dolci alle confetture e a tutte le eccellenze delle nostre zone.

La Galleria del Gusto ha conquistato gli addetti ai lavori nel giorno della sua apertura ma è pronta per accogliere le proposte e le visite di chiunque voglia accostarsi al Gusto: negli appositi spazi allestiti, è attivo e a disposizione un parco di erbe aromatiche, di piante da frutto e di piante da bosco di oltre 50 specie; una interessante esposizione permanente di vecchi attrezzi della civiltà contadina e rurale; una sala proiezioni insonorizzata e ad alta definizione sonora e audio per la visione di filmati sul territorio; uno show room di prodotti tipici dell’eno-gastronomia locale; un punto informativo – ufficio turistico locale dove è possibile avere informazioni turistico-culturali e ritirare materiali informativi oltre che intrattenersi per la visione di video ed altro.

 

La Galleria del Gusto è a disposizione del territorio sia per valorizzarlo, sia a scopo didattico, andando dunque a rivestire un preciso ruolo di guida nell’ambito di una politica di educazione ambientale, rurale e del cibo, soprattutto con riferimento agli istituti scolastici.

 

AGEA, 18 settembre 2015

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *