Atri, P…PINOCCHIO il 14 febbraio

P…Pinocchio un omaggio alla figura del burattinaio per eccellenza: Mangiafuoco, che riscattato dal ruolo di “cattivo” a cui siamo abituati, diventa il narratore nostalgico di una propria storia del famoso burattino.

Domenica 14 febbraio dopo il grande successo di pubblico registrato negli scorsi appuntamenti, al Teatro Comunale di Atri torna l’appuntamento con la Stagione “Racconti d’inverno” dedicata al teatro ragazzi, una doppia replica alle 17.00 e alle 18.30 con lo spettacolo P…Pinocchio, un appuntamento organizzato dall’ACS Abruzzo Circuito Spettacolo in collaborazione con il Comune di Atri.

Mangiafuoco, dopo il fatidico incontro con Pinocchio, entra in crisi di identità… non possiede più la vista delle figure, venendogli negata la funzione di “creatore”… Pinocchio vive di vita propria.

L’impedimento di questo ruolo gli fa scoprire i suoi limiti “umani” ma allo stesso tempo scatena nel suo animo sentimenti di rispetto e ammirazione. Quel piccolo essere di legno lo ha fatto emozionare con le sue strabilianti avventure alla ricerca del padre perduto. Una storia commovente ed appassionante capace di sciogliere i cuori di pietra. E allora… Un giorno mentre “la premiata marionettestica mangiafuoco” bivacca in prossimità di un villaggio dove rappresenterà il suo solito spettacolo sulla tradizione, decide di buttarsi nell’avventura di allestire uno spettacolo sulla storia di Pinocchio. Lui, la sua storia la conosce bene perché l’ha appresa direttamente dalla viva voce del burattino parlante. Ora si tratta solo di tirare fuori dai bauli i materiali di scena ed iniziare le prove. Tutto inizia dal noto starnuto e dalla costruzione della marionetta Pinocchio, un’altra… che lui guiderà nella ricostruzione delle vicende di cui è protagonista. Lo spettacolo di teatro nel teatro , dove su piani paralleli, il presente della costruzione scenica condotta dagli attori nel ruolo di aiutanti del maestro burattinaio, impersonificato da una grande figura animata posta al centro della scena e il passato appartenente alla storia conosciuta che si dipana in uno spazio scenico mutevole, dove sono protagoniste le figure e le immagini proiettate in un grande velario. Queste ci accompagnano dentro i luoghi tipici : il teatro di Mangiafuoco nella piazzetta del villaggio, il paese dei balocchi, il campo dei miracoli e il mare dove appare il grande pesce. La figura di Mangiafuoco domina sempre la scena con la sua spropositata presenza.

 

Biglietti

Unico € 5.00

 

Info e biglietteria

Per info e prenotazioni: 349 150 42 59 oppure www.acsabruzzo.it

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *