Atri, L’ORO DI ATRI, A SPASSO TRA FRANTOI il 7 e l’8 novembre

Un fine settimana all’insegna dell’olio o meglio dell’oro di Atri come gli organizzatori hanno voluto definire questo prezioso liquido che accompagna da millenni la vita delle genti d’Abruzzo e in questo caso dell’Ager Hatrianus, che in epoca remota comprendeva un’ampia fascia di territorio dalle pendici del Gran Sasso al mare. L’oro perché all’olio sono da sempre riconosciuti molteplici utilizzi, da quello medico farmaceutico a quello di liquido per accendere lucerne fino al più conosciuto utilizzo alimentare. Nella due giornate organizzate dal B&B Casa tra noi, dalla Riserva Naturale Regionale Oasi WWF “Calanchi di Atri” con il patrocinio del Comune di Atri e della Fondazione Italiana Sommelier si potranno scoprire infatti le peculiarità che legano la storia dei luoghi alla bontà dei sapori e profumi legati all’olio e ai procedimenti per la sua estrazione. Si inizierà sabato 7 novembre con la visita guidata alla riserva naturale dove si potranno scoprire le virtù delle coltivazioni di olivo, legate e influenzate nella loro lenta espansione in questo territorio, molto probabilmente legate alla confinazione alla quale i Duchi Acquaviva relegavano questa coltivazione a favore di altre per loro più redditizie come la pastorizia e la risicoltura. Si visiteranno con una guida d’eccezione, il Prof. Marino Giorgetti, tra i maggiori esperti in materia in ambito nazionale, tre frantoi atriani in località San Martino, l’oleificio Ferretti, il Frantoio Persiani e l’oleificio f.lli Macera per concludere nella giornata di domenica con la visita alle persistenze storiche della città che ricordano anche materiali e metodi per l’utilizzo dell’olio, osservabili nel piccolo scrigno del Museo Archeologico e nelle altre bellissime realtà storiche cittadine. Le due giornate saranno allietate da pranzi e cene in ristoranti tipici e agriturismi locali. Un’opportunità quella offerta dal pacchetto turistico-enogastronomico, dichiara il direttore dell’Oasi, Adriano De Ascentiis, che permetterà a turisti e a quanti vorranno onorarci della loro presenza di degustare olii di grandissima qualità e di scoprire le bellezze storico paesaggistiche del nostro straordinario territorio. Il pacchetto così come strutturato permetterà comunque a chi non volesse partecipare a tutte le attività previste di partecipare gratuitamente solo alle visite ai frantoi che inizieranno sabato 7 alle 15,30 con ritrovo per tutti presso l’oleificio Ferretti. Info e prenotazioni ai seguenti recapiti: tel. 331.57.99.191 mail info@riservacalanchidiatri.it.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *