Atri in mostra a New York

Grazie alla Riserva Naturale Regionale Oasi WWF Calanchi di Atri e al Comune di Atri le bellezze della città Ducale e le prelibatezze delle aziende agricole e dolciarie del territorio atriano per un mese e mezzo saranno esposte all’interno del rinomato centro di promozione della cultura italiana in America, il Westchester Italian Cultural Center di New York. Ben 16 aziende locali infatti, tra le quali figurano aziende dolciarie come la Menozzi, il Panducale e la pasticceria Giorgia con gli squisiti cantuccini alla liquirizia, sia vitivinicole come Ausonia e Centorame, le squisite birre artigianali delle Terre d’Acquaviva, delle Tenute Ducali e della neonata associazione BEer inspired, il pecorino di Atri di D’Amario, gli squisiti olii di Persiani, Macera, Ferretti, Branella e dell’oleificio San Giacomo e i peperoncini, per chiudere con uno dei prodotti di punta dell’Oasi, l’oramai famoso miele di Sulla dei calanchi dell’az. Agr. Cacciatore, hanno aderito all’iniziativa promossa dall’Oasi WWF che da anni lavora per la promozione e valorizzazione dei prodotti di nicchia del territorio dell’oasi e non solo e porteranno un pezzo di territorio teramano d’eccellenza in una vetrina internazionale come quella di New York. Grazie alla direttrice del Museo, la dott.ssa Patrizia Calce, dichiara il direttore dell’Oasi Adriano De Ascentiis abbiamo avuto l’intuizione e la possibilità di partecipare a questa importante vetrina internazionale che permetterà agli squisiti prodotti agroalimentari della nostra cittadina di far bella mostra in un contesto che a detta degli organizzatori sta riscuotendo già dai primi giorni tanti apprezzamenti e un grande successo di pubblico sia per la qualità dei prodotti esposti sia per la cura degli allestimenti.

Nello spazio allestito oltre ai prodotti sarà presente anche materiale pubblicitario che promuove la città di Atri, l’Oasi WWF dei Calanchi e i prodotti agroalimentari, dichiara l’ass.re alla cultura Felicione, che servirà a promuovere ancor di più il nostro patrimonio storico e naturalistico nell’ottica di pianificazione di percorsi che negli anni futuri porteranno ancor di più la nostra cittadina ad essere conosciuta al di fuori dei consueti contesti promozionali.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *