Atri a Tavola: arte, cultura, natura, enogastronomia

E’ già volato un mese, dopo il successo di luglio torna l’appuntamento di Agosto con “Atri a Tavola”, l’evento della città ducale dedicato alle eccellenze agroalimentari e ai piatti tipici della Regione Abruzzo. Il caratteristico centro storico di Atri, per due giorni, si trasformerà in una lunga “Via del Gusto”, poiché ospiterà oltre 50 produttori con degustazioni gratuite e vendita a chilometro zero. Un trionfo di vini, olio, formaggi, salumi, dolci, liquori, pasta, miele, tartufi, zafferano, miele, confetti, confetture, birra artigianale e la straordinaria liquirizia di Atri. Sei ristoranti del centro storico, invece, proporranno menù speciali per promuovere i piatti tipici della cucina abruzzese (per scoprire i menù collegarsi al sito: www.promoeventi.org oppure visitare la pagina ufficiale di Facebook: Atri a Tavola).

Si parte domenica 12 con un’ estemporanea di fotografia dal tema “Atri a Tavola: il giusto connubio tra Arte – Cultura – Natura – Enogastronomia”, un’ iniziativa riconosciuta dalla FIAF. Alle ore 22 sul palco di Piazza Duomo salirà il gruppo musicale “La Compagnia Aquilana di Canto Popolare” con musica popolare salentina: pizzica, taranta, stornelli e tammurriata.. Come anticipato da circa una settimana, la madrina di questa decima edizione di “Atri a Tavola” è Luce Caponegro (conosciuta anche con il nome d’arte di Selen). Cosa ci azzecca la presenza della Signora Caponegro con una manifestazione di enogastronomia? La risposta è semplice, l’attrice in questione, infatti, da oltre un anno è la protagonista di “Romagna Mia”, la Kitchen Commedy in onda su Alice, il canale televisivo tematico dedicato al mondo dell’enogastronomia. La scelta della Caponegro come madrina di “Atri a Tavola”, quindi, si dimostra più che sensata!

L’attrice, Lunedì 13 agosto, parteciperà all’atteso appuntamento con “Atri a Tavola, talk & dining show”. Una cucina completa e perfettamente funzionante “, che sarà allestita dall’azienda “Iezzi Cucine” di atri, partner tecnico della manifestazione, arrederà” il palco di Piazza Duomo. Gli ospiti attesi per parlare, raccontare, discutere e animare la tavola di Atri saranno: Nino Germano (giornalista di Rai Tre) – Cristina Mosca (direttore di “C come Magazine”) – Gianluca Marchesani (sommelier) – Antonio D’Amore (direttore del quotidiano “La Città”), Mimmo D’alessio (esperto di enogastronomia, Rete8) e Marco Parizzi (cuoco, ospite fisso della trasmissione La Prova del Cuoco di Antonella Clerici). Luce Caponegro racconterà della “sua” cucina, dell’esperienza nella Kitchen Commedy “Romagna Mia”, in onda sui canali SKY Alice e Arturo, e preparerà un piatto assistita da Concettina Marrone e Giancarlo Verdecchia, della Compagnia Teatrale Atriana. Moderatrice del talk & dining show sarà Maria Rita Piersanti. Nel corso di domenica 12 e lunedì 13 agosto il Teatro Comunale e i Musei resteranno aperti, visite guidate alla Basilica Cattedrale, concerti di musica classica, folklore. Sono visitabili gratuitamente, inoltre, le seguenti mostre: Auditorium S. Agostino: Mostra del ricamo “Mani fatate” – Palazzo Ducale: Mostra antologica 1962 – 2012 di Ireneo Janni (Pittore) – Museo Archeologico: Mostra antologica di Massimo Iommarini, Retrospettiva di Giuseppe Tracanna (Fotografo) e Mostra di Leonardo Cumbo (Fotografia su tela). Nella città ducale, quindi, il “buon cibo” diventa Cultura, Arte, Natura e Spettacolo. Atri a Tavola è un evento organizzato dall’Associazione Culturale Promoeventi insieme all’Amministrazione Comunale di Atri ed è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e dal Ministero della Giustizia – Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati. Il Presidente della Repubblica, invece, ha voluto inviare, anche quest’anno, una medaglia ad Atri a Tavola. Per essere aggiornati in tempo reale su tutte le iniziative legate a “Atri a Tavola” basta consultare il sito: www.promoeventi.org , la pagina di Facebook: Atri a Tavola (alla quale siete invitati ad iscrivervi) oppure contattare il numero verde: 800.630955.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *