Atessa, Covatta in “6° (Sei Gradi”) il 4 dicembre

Appuntamento con uno spettacolo tutto da ridere per il primo e lungo week end della festa dell’Immacolata, in scena al Teatro Comunale di Atessa il 4 dicembre alle ore 21.00, il nuovo lavoro di Giobbe Covatta: “6° (Sei Gradi”), presentato dalla Compagnia Papero s.r.l. e organizzato dall’ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, in collaborazione con il Comune di Atessa.

Ancora una volta è un numero il titolo del nuovo spettacolo di Giobbe, dopo 7 (come i vizi capitali) e 30 (gli articoli della carta dei diritti dell’uomo) arriva anche il 6, il numero che rappresenta l’aumento dei gradi della temperatura del nostro pianeta e che porta a teatro il tema dell’emergenza ambientale.

La performance è totalmente ambientata nel futuro, in diversi periodi storici, ogni periodo vedrà aumentare la temperatura di un grado fino ad arrivare a +6°. I protagonisti saranno i nostri discendenti ed avranno ereditato da noi il nostro patrimonio economico, sociale e culturale ma anche il mondo nello stato in cui glielo avremo lasciato. Ma come sarà la terra la cui temperatura media risulterà più alta di un grado rispetto ad oggi? E quando i gradi saranno due? E quando saranno 6?

Il grande comico napoletano se lo è chiesto: modelli matematici applicati all’ecologia creati con solide basi scientifiche ci fanno nettamente pensare che i nostri più stretti discendenti avranno seri problemi e si dovranno adattare a (soprav) vivere in un pianeta divenuto assai meno ospitale, se non cercheremo di risolvere i problemi dell’ambiente, della sovrappopolazione e dell’energia sin da oggi. Certo l’uomo non perderà il suo ingegno e Giobbe si diverte ad immaginare le drammatiche e stravaganti invenzioni scientifiche, sociali e politiche, che metteremo a punto per far fronte ad una drammatica emergenza ambientale e sociale. Ne emergeranno personaggi di grande verve comica indaffarati a realizzare all’ultimo momento quello che noi avremmo dovuto fare da anni. E probabilmente i nostri discendenti ce l’avranno un po’ con i loro genitori, nonni e bisnonni; forse ci giudicheranno severamente e probabilmente troveranno estremamente ridicolo e pericoloso il nostro modo di vivere!

Da Giobbe Covatta un nuovo spettacolo dove comicità, ironia e satira si accompagnano alla divulgazione scientifica su quelli che sono senza dubbio i grandi temi del nostro secolo: sostenibilità del Pianeta e di conseguenza delle sue popolazioni. Un’occasione di divertimento ma anche per comprendere che la fine del mondo prevista per il 2012 potrebbe essere solo stata rimandata di… 6 gradi!

Per info e biglietteria potete visitare il sito www.acsabruzzo.it

 

Costo del biglietto Teatro Comunale di Atessa:

·         Biglietto intero: € 15.00

·         Biglietto ridotto: € 10.00

 

I biglietti possono essere acquistati a partire da due ore prima dell’inizio degli spettacoli, presso il botteghino del Teatro di Atessa oppure sul sito internet

 https://www.i-ticket.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *