Teramo: Premio Territorio Abruzzo / Teramater

Sarà l’istituto d’istruzione superiore Delfico- Montauti ad ospitare, a partire dal 1 settembre, alle 18, la terza delle quattro mostre del “Premio Territorio Abruzzo”, il primo concorso fotografico lanciato da ARIA, Fondazione Industriale Adriatica, destinato agli studenti della regione, con la direzione artistica di Achille Bonito Oliva. Gli scatti dei giovani partecipanti al concorso “Razza Abruzzo: 1001 lavori”, ispirato a “Razza Umana” di Oliviero Toscani e scelti da una giuria d’eccezione composta da Oliviero Toscani, Elio Fiorucci (stilista), Mario Botta (Architetto), Anna Mattirolo (MAXXI Roma), Silvia Evangelisti (Artefiera Bologna), Marisa Galbiati (Politecnico Milano) e Carmen Andriani (Università Pescara), saranno esposti nella più antica istituzione scolastica della città, che affonda le sue origini nel 1813, come “Reale Collegio e Liceo”.A curare l’allestimento di 63 delle 252 foto partecipanti al concorso sarà l’indirizzo della Comunicazione dell’Istituto che offrirà a tutti imperdibili visite guidate. La mostra, aperta fino al 15 settembre, sarà anche teatro di una ricca serie di appuntamenti musicali e teatrali. E’ prevista per venerdì 7 settembre alle 18, “Arte in mostra”, una performance a cura degli alunni del Liceo Artistico; protagonisti dell’appuntamento di giovedì 13 settembre saranno invece gli alunni del Liceo della Comunicazione che si esibiranno nello spettacolo “Amori Teatrali”; venerdì 14 settembre sarà la volta della presentazione del libro di Nino Bindi, “Lettere e pagelle a un professore” a cura del Centro Produzione Editoriale; infine nella giornata di chiusura, il 15 settembre i Melchiorres, la band musicale del Liceo Classico, si esibiranno in concerto.

Protagoniste della mostra non saranno solo le foto scattate dai ragazzi. L’esposizione ospiterà anche 20 dei 90 scatti dei fotografi professionisti che hanno collaborato al Premio Territorio Abruzzo, fin dalle prime fasi del concorso, realizzati all’interno delle aziende partner.

Durante l’inaugurazione sarà possibile degustare prodotti tipici offerti dalle aziende “Marramiero” e “San Tommaso”.

E a pochi passi dalla mostra di Fondazione ARIA, alle 21, si terrà un altro spettacolo imperdibile. Si tratta di “Spettacolo politico” di e con Matteo Auciello, ispirato a “Gioventù senza Dio”, romanzo sconosciuto pubblicato nel 1937 dal drammaturgo Ödon von Horvàth, prodotto da Teatro Spoglio. Ambientato in Germania durante il nazismo, il libro racconta la presa di coscienza di un giovane insegnante di fronte all’avanzata di un’ideologia totalitaria che trasforma gli adolescenti in ciechi strumenti del regime. La società raccontata da Horvàth vede numerosissime analogie con quella contemporanea, ed è per questo che “Gioventù senza Dio” diventa uno “Spettacolo politico”. La rappresentazione si terrà, gratuitamente, presso la Casa del Mutilato in Piazza Dante a Teramo. L’evento rappresenta il primo di “Teramater” la ricca rassegna di teatro e fotografia che si terrà a Teramo da 1 settembre al 28 ottobre.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *