Abruzzo: Premio Fondazione Aria: incontro con gli autori

PREMIO FONDAZIONE ARIA:
INCONTRO CON GLI AUTORI 17-18-19 OTTOBRE 2012

 

17/10 ore 15.30 – Università Teramo

IMMAGINI CONTEMPORANEE incontro con Elio Fiorucci, Silvia Evangelisti, Marisa Galbiati

18/10 ore 18.00 – Auditorium Petruzzi Pescara

NUOVE PROSPETTIVE incontro con Achille Bonito Oliva, Oliviero Toscani, Elio Fiorucci, Silvia Evangelisti,

PREMIAZIONE EDIZIONE 2011/12 LANCIO EDIZIONE 2012/13

19/10 ore 10.30 – Università Pescara

FORME FUTURIBILI incontro con Mario Botta, Anna Mattirolo

11 ottobre 11 novembre 2012 – Museo delle Genti d’Abruzzo Pescara

PREMIO FONDAZIONE ARIA – MOSTRA 252 LAVORI STUDENTI

ingresso gratuito il 18/10 – sconto 50% dall’11/10 all’11/11

Mercoledì 17 ottobre 2012 – ore 15.30 – Università degli Studi di Teramo

Sala Conferenze della Facoltà di Scienze della comunicazione – Campus di Coste Sant’Agostino

IMMAGINI CONTEMPORANEE incontro con Elio Fiorucci, Silvia Evangelisti, Marisa Galbiati

Ore 15.30 Introduce e modera

Luciano D’Amico Preside Facoltà di Scienze della comunicazione

Ore 15.35 Presentazione Fondazione ARIA

Giandomenico Di Sante Presidente Banca Dell’Adriatico

Alessandra Lisciani Responsabile marketing Lisciani Giochi

Ore 15.45 Premio Fondazione Aria incontro con gli autori:

Elio Fiorucci Stilista, designer e imprenditore

Silvia Evangelisti Docente di Storia dell’arte Università Bologna e curatrice

Marisa Galbiati Vicepreside Scuola Design Politecnico di Milano

Ore 16.40 Dibattito con i laureandi

Ore 17.10 Cerimonia di proclamazione dei laureati in Scienze della comunicazione Sessione autunnale11/12

Ore 17.40 Esecuzione musicale a cura dell’Istituto superiore di Studi musicali “Gaetano Braga” di Teramo

Certo argomento tanto vasto quando suscettibile di mille sfaccettature, e certamente legato alle aree d’interesse di interpeti geniali del mondo delle immagini e della comunicazione. Introduce e modera l’incontro Marisa Galbiati come Preside vicario della facoltà di Design del Politecnico di Milano, che è partner del premio per la valutazione d’impatto socio economico che il premio conferirà al territorio Abruzzo nella sequenza degli anni. La Galbiati si occupa dello studio dei fenomeni e delle strategie comunicative dal design alla città, con particolare attenzione ai modelli estetici che i linguaggi iconici hanno sviluppato nelle diverse epoche storiche, e del loro uso in differenti contesti, dall’ambito urbano-territoriale, all’arte, alla comunicazione d’impresa e così la sua guida farà da elemento di connessione per ascoltare il racconto di due autori straordinari, delle esperienze salienti che hanno incontrato e suscitato nel panorama della creatività internazionale, per giungere alla confluenza tra abbigliamento e storia dell’arte e arte contemporanea argomento che certo vede legati sia Fiorucci che Evangelisti entrambi protagonisti d’eccezione del mondo dell’arte.

Ci piace in questo incontro ascoltare il racconto di Elio Fiorucci: Designer, talent scout, imprenditore e comunicatore, sulle immagini che da sempre ispirano le sue ricerche e creazioni stilistiche: dalle avanguardie londinesi raccontate alla Galleria “Passarella” ai mercati del Sud America, Giappone, all’approdo a Londra e New York il nuovo “Life-Style” e le prestigiose collaborazioni con gli artisti più autorevoli del tempo da Warhol a Haring, allo “Studio 54”, Oliviero Toscani, Ettore Sottsass, Andrea Branzi e molti altri. Molte le mode lanciate che sono subito diventati culto tra i giovani di tutto il mondo: dalla plastica agli occhiali, dai colori fluorescenti al connubio tra Lycra e denim che danno vita al primo jeans stretch, solo per citarne alcuni. Incredibile la serie di marchi bestselle ideati e poi acquistati da multinazionali che ne hanno dato divulgazione in tutto il mondo facendo della creatività italiana un impero ineludibile, a partire dal marchio Fiorucci, le T-shirt e felpe illustrate con immagini di “Walt Disney “.T-Art “Love Therapy”, e “Baby Angel”, ecc.

Così come vorremmo conoscere il racconto di Silvia Evangelisti ospite attenta e promotrice presso il vasto pubblico dell’arte, nelle fiere, musei e università, dei più autorevoli esponenti dell’arte contemporanea, per sapere quali immagini emergono e restano nella storia di quelle contemporanee dell’arte come raccontata nelle fiere dell’arte, come nei percorsi di studi guidati nelle più autorevoli istituzioni mondiali: dall’università di Bologna, Milano, Urbino, alla Facoltà di Belle Arti dell’Università di Bilbao, alla Brown University di Providence (RI, USA). Al progetto Didart che mette insieme Galleria d’Arte Moderna di Bologna, i due capofila del progetto, sono il Louisiana Museum of Modern Art di Copenaghen, la Facoltà di Belle Arti di Barcellona, la Neue Nationalgalerie di Berlino, la Fundaciò La Caixa di Barcellona, Comune di Reggio Emilia – musei civici – biblioteca Panizzi, Cooperativa libraria Giannino Stoppani di Bologna.

Marisa Galbiati “Nell’epoca della visibilità totale e della contaminazione tra le arti, diventa difficile definire i campi specifici di attività delle discipline artistiche. Il marketing e la pubblicità, ad esempio, hanno influenzato radicalmente la produzione di immagini; la moda e l’arte hanno spesso intrecciato i propri percorsi; la cultura digitale ha permesso una co-produzione e una creatività diffusa impensabile fino a qualche anno fa. La street art ha trovato ospitalità nei musei e negli store di moda, la fotografia è diventata un’arte diffusa: insomma, nell’era di internet, stanno cambiando gli statuti dell’arte? Attraverso la testimonianza di Fiorucci (e la sua storia, poichè è nelle storie che spesso si rintracciano i paradigmi del cambiamento) e di Evangelisti, vorrei esplorare come è cambiato l’accesso alla pratica artistica e come la comunicazione abbia incorporato i dispositivi artistici per costruire una diversa reputazione. Cosa ci raccontano oggi le immagini (tra Damien Hirst e youtube)?”

 

giovedì 18 ottobre 2012 ore 18.00 – Auditorium Petruzzi Pescara

NUOVE PROSPETTIVE incontro con Achille Bonito Oliva, Oliviero Toscani, Elio Fiorucci, Silvia Evangelisti

PREMIAZIONE EDIZIONE 2011/12 LANCIO EDIZIONE 2012/13

Ore 18.00 Saluto Fondazione ARIA

Elena Petruzzi Presidente Fondazione ARIA

Aldo La Morgia Vice Presidente Banca Popolare di Lanciano e Sulmona

Ore 18.10 Premio Fondazione ARIA “Nuove Prospettive”

Achille Bonito Oliva Critico, Storico, Docente di Storia dell’Arte Università Roma

Oliviero Toscani Fotografo Designer Imprenditore

Elio Fiorucci Stilista, designer e imprenditore

Silvia Evangelisti Docente di Storia dell’arte Università Bologna e curatrice

Ore 19.15 Cerimonia di premiazione conduce

Luca Pompei scrittore e giornalista televisivo

Ore 19.45 Visita al Museo delle Genti d’Abruzzo “Mostra 252 lavori degli studenti d’Abruzzo”

Ore 20.00 Aperitivo

Achille Bonito Oliva, Oliviero Toscani, Elio Fiorucci, Silvia Evangelisti. Il Critico e storico d’arte contemporanea, un fotografo, uno stilista e una curatrice esperta di arte contemporanea. Quattro professionisti di cui ascoltare il racconto del pensiero che ne ha mosso le azioni, e degli incontri che ne hanno guidato i passi, come luoghi di riferimento per costruire nuove prospettive con cui guardare il futuro. Nuove prospettive possibili per ripristinare armonia e sviluppo nelle società e nei pensieri degli individui. Forse nuove prospettive politiche di società fondate sulla conoscenza e sulla cultura della condivisione piuttosto che sull’economia quasi del tutto degradata verso l’individualismo più bieco.

Per fare un balzo nella storia, alle origini del progetto sociale, mi viene in mente Saint-Simon, filosofo francese, considerato il fondatore del socialismo francese, che nel suo progetto “Le Nouveau Christianisme” (1825) proponeva un governo a tempo, costituito da scienziati, filosofi, medici, architetti, musicisti e artisti. Una grande parte del governo prevedeva dunque il pensiero artistico e creativo che è sempre costruttivo e volto alla condivisione. Non è forse questo che manca a questa società? Più creatività e condivisione nel quotidiano di tutti!

Questo è il motivo per cui è nato il progetto della Fondazione ARIA con l’idea di condividere con i giovani e cittadini tutti, studenti e non, incontri ed esperienze con i più autorevoli esponenti della cultura contemporanea, che diventino esempio da cui far nascere nuove prospettive, da costruire nel tempo, con ampie condivisioni.

 

11 ottobre 11 novembre 2012 Museo delle Genti d’Abruzzo Pescara

PREMIO FONDAZIONE ARIA – MOSTRA 252 LAVORI STUDENTI

Ingresso gratuito il 18/10 – sconto 50% dall’11/10 all’11/11

 

Venerdì 19 ottobre 2012 ore 10.30 – Università degli Studi G. D’Annunzio Pescara

Aula Rossa Dipartimento di Architettura Viale Pindaro Pescara

FORME FUTURIBILI incontro con Mario Botta, Anna Mattirolo

Ore 10.30 Saluto Istituzionale

Carlo Pozzi Direttore Dipartimento di Architettura

Ore 10.35 Saluto Fondazione ARIA

Enrico Marramiero Presidente Confindustria Pescara

Gennaro Zecca Amministratore Odoardo Zecca srl

Ore 11.50 Introduce e modera

Roberto Mascarucci Docente Urbanistica

Ore 11.00 Premio Fondazione Aria incontro con gli autori:

Mario Botta Architetto

Anna Mattirolo Direttore MAXXI Arte – Roma

Ore 12.00 Dibattito con gli studenti

Forme Futuribili, Mario Botta Architetto e Anna Mattirolo storica e curatrice, un incontro tra progetto di architettura e arte contemporanea per parlare delle forme delle città che raccontano le società che le esprimono, e dei musei costruiti per costringere e/o divulgare le immagini contemporanee dell’arte presso i cittadini del mondo.

 

ARIA Fondazione Industriale Adriatica Corso Vittorio Emanuele II n 15 – 65122 Pescara (PE) Italia CF/PIVA: 01980060683 Info cts: e-mail info@fondazionearia.it Pescara 10/10/2012

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *