Abruzzo. Confimi, Petricca: lettera al Governatore D’Alfonso sul credito alle imprese

Ill. mo Governatore, Carissimo Luciano, a Le Naiadi non c’eri, qualcuno aveva preparato una polpetta avvelenata: forse “prove tecniche di trasmissione” per il prossimo creditore che alza la voce.

Mi corre il dovere, per il ruolo che rivesto di fronte a 400 imprese dell’Abruzzo, per il milione di euro che l’Impianto Sportivo genera sull’intera regione nonché per l’immagine internazionale che ne divulga, di fare il punto sulla situazione debitoria della Regione Abruzzo ma, soprattutto, sulla modalità che la stessa sembra aver scelto per farvi fronte: NON PAGARE I CREDITORI.

La situazione di Le Naiadi rischia di essere esemplificativa di come la Regione intende procedere nei confronti delle altre imprese creditrici.

Qualcuno potrebbe dire che la Regione vuole far fallire Le Naiadi per non pagare i 2 ml di debito, cancellare il contenzioso in corso per i danni, incassare 4 ml di investimenti, regalare l’appalto milionario a qualche amico.
continua a leggere
FONTE: www.ageabruzzo.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *