Avezzano: la città festeggia l’Unità d’Italia

Al cimitero una lapide ai Caduti in missione di pace

Avezzano festeggia l’Unità d’Italia e rende onore ai caduti nelle missioni di pace. La cerimonia per la commemorazione del 94° anniversario della vittoria della I^ Guerra Mondiale e per la celebrazione della giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, in agenda domenica 4 novembre, quest’anno si concluderà nel cimitero della città, dove il sindaco Giovanni Di Pangrazio, svelerà la lapide commemorativa dei “Caduti nelle missioni di pace”.

La targa commemorativa, posta sulla facciata laterale della cappella funeraria, va incontro alla richiesta avanzata dai presidenti delle associazioni combattentistiche, Unuci e associazioni d’arma nel primo incontro con il sindaco. La giornata all’insegna dell’orgoglio nazionale e del ricordo apre i battenti alle 10, in piazza Risorgimento, luogo del raduno delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, Rappresentanze militari, Associazioni di volontariato, Autorità Civili, Religiose e Militari e Scuole, che poi raggiungeranno la Cattedrale per la Santa Messa (10.30) officiata dal vescovo dei Marsi, Monsignor Pietro Santoro.

Celebrazione seguita dalla sfilata del corteo lungo le strade cittadine: Via Cataldi, Via Corradini, Via Marconi fino a raggiungere Piazza della Repubblica per la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti di tutte le guerre. Qui sono previsti gli interventi del Sindaco e del Presidente del consiglio permanente delle associazioni d’Arma. La manifestazione si concluderà con lo svelamento della lapide, nel cimitero alle porte della città, in memoria dei caduti in missione di pace.

L’Ufficio stampa

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *