XV edizione del Premio Internazionale Bonanni: Joumana Haddad strappa applausi con le sue poesie

La cerimonia della XV edizione del Premio Internazionale “L'Aquila” BPER Banca intitolato a Laudomia Bonanni.

La cerimonia della XV edizione del Premio Internazionale “L’Aquila” BPER Banca intitolato a Laudomia Bonanni

Successo per la XV edizione del Premio Internazionale “L’Aquila” BPER Banca intitolato a Laudomia Bonanni. A rendere indimenticabile l’edizione 2016, in forma ridotta per i terremoti che hanno colpito recentemente il centro Italia, la presenza dell’ospite d’onore Joumana Haddad, scrittrice, poetessa, traduttrice e giornalista nata a Beirut.

Ad aggiudicarsi il premio della la sezione “B”, riservata agli studenti delle scuole superiori, Carlo Carosi del Liceo Classico dell’Aquila che, assente per impegni di studio, ha delegato la madre Paola Lo Marco per ritirare il riconoscimento.

Stamattina all’Auditorium del Parco gli alunni aquilani del Liceo Classico, del Liceo Scientifico, della scuola media Alighieri, e una classe dell’Itis dell’Aquila, per la prima volta ospite del Premio, hanno ascoltato Joumana Haddad recitare in italiano e in lingua madre le poesie “Il ritorno di lilith”, “Geologia dell’io” e “Donna”.

Presenti tra gli altri la presidente del Premio Laudomia Bonanni Stefania Pezzopane, il presidente onorario Massimo Cialente, sindaco dell’Aquila, il Presidente Comitato Territoriale Direzione Adriatica BPER Raffaele Marola e la giuria del Premio.

Al suo ultimo premio come presidente onorario il sindaco Massimo Cialente, con indosso la fascia, non ha nascosto la propria emozione. “È l’ultima volta che partecipo come presidente onorario. Joumana Haddad è una di quelle persone di cui ha bisogno il mondo. Il Premio Bonanni prima del terremoto si svolgeva in teatro, ho nostalgia di quei posti ma nulla è riuscito a interrompere le cose in cui crediamo”.

il Presidente Comitato Territoriale Direzione Adriatica BPER Raffaele Marola

Il Presidente Comitato Territoriale Direzione Adriatica BPER Raffaele Marola

Per il Presidente Comitato Territoriale Direzione Adriatica BPER Raffaele Marola. “Oggi celebriamo i 15 anni del Premio e se guardiamo al passato siamo orgogliosi per aver dato un contributo. Il nostro impegno è guardare al futuro. Forse ci sarà un nuovo format, La Giuria ha avuto l’idea di lasciare più spazio all’ospite d’onore ed è stata scelta una donna, la seconda che partecipa al Premio. La manifestazione coincide con la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Ringrazio il presidente Battaglia, promotore del Premio e il senatore Sergio Zavoli che non è potuto intervenire”.

Entusiasta la presidente della Giuria e senatrice Stefania Pezzopane. “Vivo la giornata del premio come una grande festa. Abbiamo affrontato tante vicissitudini e siamo andati avanti senza mollare per dare alla città questa occasione di incontro e di alta qualità. Anche quest’anno abbiamo scelto una proposta diversa che rimodulasse l’incontro e più adatta ai momenti in cui viviamo. Ci piacerebbe rimodulare il Premio in un Festival della Poesia che coinvolga sempre più i giovani. È bello che in un pezzo di mondo attraversato dalla guerra ci siano donne che si battono per la libertà con forza ed energia».

Joumana Haddad, scrittrice, poetessa, traduttrice e giornalista

Joumana Haddad, scrittrice, poetessa, traduttrice e giornalista

Molto apprezzata dai ragazzi e dal pubblico intervenuto la poetessa araba Joumana Haddad ha ricevuto una standing ovation al termine delle proprie poesie e si è intrattenuta in un dibattito con i presenti sulla figura della donna.«Capisco cosa vuol dire venire da una terra distrutta e avere voglia di ricostruirsi con volontà e amore. L’elemento più importante per me siete voi giovani, il futuro. Spero in un futuro di amore. È una sfida e una responsabilità umana amare l’altro diverso invece di odiarlo. Assumendo questa responsabilità si potrà cambiare questo mondo in un mondo migliore». La Haddad ha ricevuto come riconoscimento una targa consegnata da Cialente, Marola e Pezzopane.

Al termine della mattinata sono stati ricordati la scrittrice Mila Marini e l’attore Bartolomeo Giusti con la poesia inedita “La vecchia contessa” scritta dopo il 2009 su L’Aquila.

 

La presidente della Giuria e senatrice Stefania Pezzopane.

La presidente della Giuria e senatrice Stefania Pezzopane

il sindaco dell'Aquila e presidente onorario Massimo Cialente

Il sindaco dell’Aquila e presidente onorario Massimo Cialente

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *