Verona, Vinitaly: il vino abbraccia la tradizione dolciaria abruzzese

Un percorso unico tra i dolci tipici abruzzesi e gli abbinamenti per concordanza e per tradizione con i migliori vini regionali. E’ la nuova sfida lanciata per la promozione enogastronomica regionale. E’ stato questo il tema della degustazione promossa dall’Associazione nazionale “Le donne del Vino”, delegazione abruzzese, che si è animata nello spazio istituzionale della Regione Abruzzo, alla presenza di esperti, come il giornalista Mauro Giacomo Bertolli, di Food24-Il Sole 24 ore, e il presidente della Confederazione pasticcieri italiani, Federico Anzellotti. Il tema dell’incontro è stato “Dulcis in fondo. E oltre”, nel quale si è svolto un viaggio nella migliore tradizione dolciaria abruzzese abbinata a vini come il cotto, il passito e il muffato, seguendo il criterio tecnico di abbinamento per concordanza, cioè “I dolci con i vini dolci”, ma anche per tradizione, come gli accostamenti a spumanti o con il Cerasuolo e il Montepulciano d’Abruzzo Doc. “E’ la nuova sfida che dobbiamo lanciare per la promozione del vino – ha sottolineato il presidente della Confederazione Pasticcieri italiani, Federico Anzellotti – perché è un’arma straordinaria: la tradizione dolciaria abruzzese, tipica e famosa nel mondo, abbinata al vino, sia dolce che secco ma anche i rossi, potrebbe rappresentare oggi una nuova frontiera per la promozione vitivinicola regionale”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *