Un volontario per amico

i-volontari1A partire da oggi dieci giovani volontari del servizio civile saranno utilizzati per integrare i servizi di assistenza agli anziani, minori  e disabili. Si tratta del progetto di servizio civile “Un volontario per amico 2015” presentato dalla Provincia di Teramo,  approvato dalla Regione Abruzzo e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

I giovani presteranno servizio presso la Comunità Montana del Gran Sasso Zona O di Tossicia,  l’ Associazione italiana persone down a Teramo, l’associazione “I bambini di Betania onlus” di Tortoreto e nei Comuni di Teramo, Bellante, Bisenti e Martinsicuro:  collaboreranno con i servizi sociali per 12 mesi, per 30 ore settimanali e riceveranno un rimborso spese di 433 euro al mese.

I volontari, che nelle prossime settimane parteciperanno a specifici corsi di formazione, sono stati ricevuti, questa mattina,  dal presidente Renzo Di Sabatino accompagnati dalla dirigente del settore, Renata Durante e dai funzionari dell’ufficio servizio civile.

“Quello che raccomando agli enti e alle  associazioni è di fare leva sulla bella sinergia con la Provincia per cogliere tutte le opportunità che derivano dai progetti di servizio civile – ha detto il Presidente, poi, rivolgendosi ai volontari : “sono certo che questa rappresenterà una esperienza significativa rispetto al vostro percorso personale al di là del piccolo beneficio economico e che vi aiuterà a comprendere meglio meccanismo e organizzazione degli enti locali e il loro rapporto con la cittadinanza. Dovete essere orgogliosi perchè state facendo qualcosa di utile per il Paese e per i più deboli: senza il volontariato e il diffuso associazionismo non sarebbe possibile dare seguito alle tante emergenze sociali che si registrano”.

Quello che prende avvio oggi è solo uno dei sei progetti finanziati, come ha spiegato la Durante: in questo momento sono in corso le selezioni per scegliere altri 46 volontari fra le centinaia di domande pervenute; saranno utilizzati in diversi ambiti,  protezione civile, patrimonio artistico e culturale, sportelli informativi, centri di aggregazione. La selezione dovrebbe concludersi entro la fine del mese. “Ringrazio le associazioni e le  istituzioni che hanno raccolto il nostro invito e ci hanno fornito input utilissimi in fase di progettazione”  ha dichiarato la Durante.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *