Trofeo Bike Pro, il ciclocross ha conquistato con successo il Lago Teaterno

Il Lago Teaterno di Chieti Scalo ha fatto da magnifica cornice allo spettacolo che il ciclismo invernale sui prati è stato in grado di regalare con la seconda edizione del Trofeo Bike Pro a cura dell’Asd Bike Pro e sotto l’egida della Federciclismo Abruzzo.

La validità di campionato regionale di specialità FCI Abruzzo, la penultima prova di Adriatico Cross Tour e l’ultima del Master Cross Uisp Abruzzo&Molise hanno alimentato l’interesse dei bikers del Centro-Sud Italia, tra categorie agonistiche ed amatoriali, che hanno onorato in massa l’ultima gara dell’anno solare 2015 in una location da vero ciclocross sfidando il freddo pungente.

Al suo interno è stato ricavato un tracciato di 2600 metri grazie alla supervisione tecnica di Pasquale Parmegiani, componente dello staff della nazionale italiana di ciclocross presente sul campo gara assieme al commissario tecnico Fausto Scotti, Luigi Bielli (collaboratore tecnico) e Roberto Loreti (altro componente dello staff azzurro).

Gli oltre 150 partecipanti da Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, Umbria, Toscana, Basilicata e Marche hanno avuto a che fare su un percorso che presentava un perfetto mix di sterrato, prato, sabbia, tratti con fondo brecciato, passaggi tecnici in single track e tratti veloci sullo stile di una gara di Coppa del Mondo UCI.

Gara juniores nel segno di Antonio Folcarelli: il corridore della Promo Cycling, azzurro del ciclocross, è andato nettamente in testa ed ha prodotto un ritmo insostenibile per non far avvicinare gli immediati inseguitori Diego Guglielmetti (SS Lazio Ciclismo), Roberto Loconsolo (Scuola di Ciclismo Franco Ballerini Bari), Paolo Fragassi ed Emanuele Di Giovanni (Digiotek Team), tutti classificati dal secondo al quinto posto.

Donne juniores con il dominio incontrastato di Alice Torcianti (Trentino Cross Selle Smp) che è riuscita subito a scavare tra sé e le avversarie il vuoto. Per la sorella maggiore dell’esordiente Gabriele una gara in solitudine fin dal primo giro, podio di questa categoria completato da Chantal Mancini (Raven Team) e Rita Pia Marchitto (Amici della Bici Kyklos Polisportiva Pescara).

Per la fascia amatoriale 2, Gianni Panzarini (Drake Team Nw Sport – 1°master 4), partito dopo il raggruppamento degli juniores e terminando in nona posizione nell’assoluta, è riuscito a spuntarla davanti a Clemente Pedante (Team Iachini Cycling – 1°master 6) e Luigino D’Ambrosio (Rampiclub Val Vibrata – 1°master 5).

Tra le donne master prova superlativa della campionessa italiana in carica Sabrina Di Lorenzo (Project Bike) che ha colto il risultato pieno arrivando da sola al traguardo con diversi minuti di vantaggio su Cinzia Zacconi (New Pupilli Uisp) e Victoria Mirela Nemes (Polisportiva Belmontese).

Tanta battaglia per la prima posizione nella gara per i G6 promozionali (esordienti primo anno a tutti gli effetti da gennaio 2016) che ha visto di nuovo prevalere Ettore Loconsolo (Ludobike Racing Team) su Riccardo Ricci (Team Eurobici Orvieto) e Lorenzo Masciarelli (Amici della Bici Kyklos Polisportiva Pescara).

Molto combattuta ed incerta solo nella fase iniziale la gara allievi che ha visto al comando un quartetto di attaccanti con Raul Baldestein (Promo Cycling), Danilo Morzillo (GSC Moiano), Micheal Menicacci (Promo Cycling) e Jacopo Cortese (GM Cycling Team).

La classifica finale si è definita solo nell’ultima tornata con la resa di Cortese che si è tenuto stretto il quarto posto finale alle spalle di Menicacci, Morzillo e Baldestein i quali, a loro volta, hanno continuato la contesa verso il primato. A forzare i tempi, nel tratto più tecnico del percorso, è stato Menicacci che ha piegato la resistenza di Morzillo fino a giungere primo sul traguardo con la seconda posizione ad appannaggio del corridore campano del GSC Moiano e la terza nelle mani del compagno di squadra Baldestein a completare così la giornata di grazia del sodalizio laziale della Promo Cycling pochi giorni dopo la conquista della Coppa Italia Giovanile.

Nella gara esordienti uomini si è registrata la conferma di Gabriele Torcianti che continua a regalare tante soddisfazioni alla neo società di appartenenza Trentino Cross-Selle Smp. Il campione italiano esordienti primo anno 2015 e già vincitore finale del Giro d’Italia di Ciclocross ha ottenuto il successo grazie al decisivo allungo in occasione del secondo giro mettendosi alle spalle lo stradista Filippo Dignani (Scap Foresi), Federico Bracci (Olimpia Bike Team) e Simone D’Alessandro (Digiotek Team).

Tra le esordienti donne ha avuto la meglio Giorgia Simoni (OP Bike Porto Sant’Elpidio) su Chiara Liverani (Promo Cycling) e Ylenia Fiscarelli (GC Osimo Stazione), quarto e quinto posto all’arrivo per Nefelly Mangiaterra (Ciclistica Recanati) e Giorgia La Cioppa (Amici della Bici Kyklos Polisportiva Pescara).

La reginetta della gara donne allieve è stata Valeria Pompei (Amici della Bici Kyklos Polisportiva Pescara), recente rivelazione e vittoriosa alla Coppa Italia Giovanile di Metaponto permettendo alla rappresentativa regionale dell’Abruzzo di cogliere una storica e ragguardevole seconda posizione sul podio.

Nella gara teatina, Pompei (pluricampionessa regionale abruzzese tra strada, fuoristrada e pista) ha preso la testa della gara con un largo vantaggio, chiudendo al primo posto e lasciandosi dietro una folta e vivace concorrenza per il podio che ha visto in evidenza Sara Rossi (Team Di Federico) e Sara Sciuto (Promo Cycling), a seguire Federica Piergiovanni (Team Di Federico), Gaia Realini (Amici della Bici Kyklos Polisportiva Pescara), Giulia Quattrini (GS Pontino Sermoneta) e Giorgia Mezzelani (GC Osimo Stazione) in quest’ordine fino al traguardo.

Con un una ritmo di gara molto sostenuto ed efficace, l’élite Stefano Capponi (Pro Bike Riding Team) è salito subito in cattedra nella batteria open di 60 minuti. Vittoria finale nelle sue mani con un gap incolmabile ma non c’è stato scampo per i diretti inseguitori Simone Perna (U23, Vejus-Tmf-Cicli Magnum) e Matteo Mandatori (U23, Promo Cycling) che si sono consolati salendo sul podio, a seguire Luca Ursino (EL, Pro Bike Riding Team), Micheal Capati (U23, Time Bike Centro Italia), Riccardo Ridolfi (EL, Promo Cycling) e Leonardo Chieruzzi (EL, Avis Amelia) fino alla settima posizione.

Onore al merito anche per l’ex azzurro del ciclocross Mattia Marcelli della Bike Pro (nonostante un problema meccanico che gli ha impedito di distinguersi con i migliori open) ed Andrea Di Federico (nono posto generale tra gli open per il corridore in forza all’Aran Cucine solo per il cross ma stradista dal 2016 con la GM Europa Ovini Cycling Team) che hanno centrato l’obiettivo di arrivare al traguardo per vestire la maglia regionale abruzzese rispettivamente per la categoria élite ed under 23.

In gran spolvero anche il campione italiano Massimo Folcarelli (Drake Team-Nw Sport) leader della fascia amatoriale 1 e secondo assoluto alle spalle di Capponi (quest’ultimo partito con gli altri atleti della fascia open poco prima di Folcarelli). Da registrare le vittorie singole di categoria ad appannaggio di Lorenzo Cionna (Bici Adventure Team) tra gli élite sport, Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese) tra i master 1, Alessandro Dell’Orso (Team Iachini Cycling) tra i master 2, oltre allo stesso Folcarelli tra i master 3.

A chiusura delle gare ufficiali, lo spettacolo offerto dai bambini delle categorie G1-G2-G3-G4-G5 nell’ambito della manifestazione promozionale Gioco Ciclismo, su una versione ridotta del percorso in un crescendo di sorrisi, applausi ed entusiasmo del pubblico presente per far trasmettere ai più piccoli la voglia di pedalare in sella a una bicicletta.

Oltre allo staff della nazionale azzurra di ciclocross del cittì Scotti, degne di nota le presenze di Camillo Ciancetta (consigliere federale), Mauro Marrone (presidente della Federciclismo Abruzzo), Paolo Festa (consigliere FCI Abruzzo), Gianluca Colabianchi (responsabile settore fuoristrada FCI Abruzzo), Michele Cataldo e Grazia Romano (presidente e consigliere provinciale FCI Chieti), Antonio Menicucci (responsabile settore giovanissimi FCI Abruzzo), Massimo Romanelli (vice presidente FCI Marche e coordinatore organizzativo per conto dell’Adriatico Cross Tour) e Umberto Capozucco (in rappresentanza della Uisp Lega Ciclismo Abruzzo&Molise), per una seconda edizione del Trofeo Bike Pro-Lago Teaterno che ha colto nel segno con un grande seguito di atleti e di accompagnatori, nonchè supportato dalla passione e dalla bontà del lavoro messa in campo dalla Bike Pro (famiglia Capone), in sinergia con il gruppo di lavoro del ciclocross coordinato da Pasquale Parmegiani, oltre alla disponibilità del personale del Lago Teaterno che fa capo all’omonimo centro sportivo.

È andata in archivio una manifestazione molto giovane ma che ha tutte le caratteristiche per spettacolarità del percorso, spazi e logistica nell’ospitare in chiave futura anche gare di rilievo nazionale ed internazionale.

Tutte le classifiche del Trofeo Bike Pro-Lago Teaterno sono consultabili sul sito web del comitato regionale della Federciclismo Abruzzo e redatte dallo staff di Accademia del Tempo-Occhiuzzi Tag:

I CAMPIONI REGIONALI CICLOCROSS FCI ABRUZZO 2015-2016

Esordienti Uomini: Simone D’Alessandro (Digiotek Team)

 

Esordienti Donne: Giorgia La Cioppa (Amici della Bici Kyklos Polisportiva Pescara)

 

Allievi Uomini: Jacopo Cortese (GM Cycling Team)

 

Allieve Donne: Valeria Pompei (Amici della Bici Kyklos Polisportiva Pescara)

 

Juniores Uomini: Paolo Fragassi (Digiotek Team)

 

Juniores Donne: Rita Pia Marchitto (Amici della Bici Kyklos Polisportiva Pescara)

 

Under 23: Andrea Di Federico (Aran Cucine)

 

Elite: Mattia Marcelli (Bike Pro)

 

Master 2: Lorenzo Mennilli (Bike Pro)

 

Master 4: Massimiliano Bonaduce (Master Cycling)

 

Master 5: Luigi Michele Rubeis (Ciclistica L’Aquila)

 

Master 6: Antonio Giardino (Ciclistica L’Aquila)

 

Master Over: Pio Tullio (Ciclistica L’Aquila)

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *