Teramo, laureati i primi 39 agenti di commercio

Ieri pomeriggio, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Teramo, si è tenuta la 1° Cerimonia di Laurea del corso in “Comunicazione per l’Azienda e il commercio”: 39 agenti di commercio, provenienti da diverse regioni italiane, hanno conseguito il titolo, unico in Italia, alla presenza del Magnifico Rettore Professor Luciano D’Amico, al Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione Professor Stefano Traini e a tutti i docenti. La Cerimonia è stata aperta dal Coro giovanile dell’Università di Teramo, diretto dal Maestro Claudia Morelli, con una emozionante esecuzione dell’inno dell’Ateneo Gaudeamus Igitur e dell’Inno D’Italia.

Sono trascorsi tre anni dall’inizio di questo corso di laurea che ha profondamente cambiato la vita e il lavoro degli agenti che lo hanno frequentato; nato come progetto pilota, esso è oggi un indirizzo di laurea a tutti gli effetti, che ha all’attivo oltre 400 iscritti provenienti da tutta Italia, con full immersion a Teramo e a Roma. Un’esperienza resa possibile dalla disponibilità e dalla fiducia che tutto l’Ateneo ha riposto nella proposta avanzata nel 2013 da Franco Damiani, Presidente ATSC, di creare un percorso di alta formazione per la qualificazione e la riqualificazione dell’agente di commercio.

Due di loro, Antonio Carnovale e Sandro Contri, domenica sono partiti da Treviso per raggiungere, ieri pomeriggio, l’Ateneo teramano. Una scommessa nata all’inizio del percorso di studi e divenuta realtà insieme all’agognato titolo. “Il viaggio più bello”, come lo hanno definito, non solo per i paesaggi incontrati lungo la strada, ma soprattutto per i rapporti stretti in questi anni, gli appunti condivisi, gli incoraggiamenti reciproci, la condivisione di esperienze e risorse, al di là delle distanze spaziali.

«Quello che stiamo vivendo oggi è un momento molto importante ed emozionante per noi tutti – ha introdotto il Professor Stefano Traini, Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione -, ma è stata anche un’avventura molto bella. L’ospite che abbiamo voluto per la Cerimonia di oggi è il Magnifico Rettore, perché ci ha sempre spinti a curare la formazione degli adulti e ad andare avanti in questo progetto. Un percorso cominciato con un convegno, nel 2013, e divenuto oggi una realtà consolidata, il cui punto di svolta è stato segnato dal partenariato stretto con la Coorte professionale degli agenti di commercio, che ha portato alla definizione di un percorso basato sulle specifiche esigente degli agenti di vendita, ma con un’attenzione anche per i giovani che intendano intraprendere questa professione».

«Il mio saluto di oggi è un saluto sentito, di ringraziamento e congratulazioni per il traguardo raggiunto – ha detto Luciano D’Amico, Magnifico Rettore dell’Università di Teramo – . Sappiamo bene l’impegno che occorre per rendere compatibili gli impegni di lavoro con quello universitario, dimostrando che i grandi progetti riescono solo quando si si affianca ad un impegno ordinario un impegno straordinario. Per questo abbiamo candidato questo corso come corso di laurea professionalizzante, perché crediamo che rappresenti un modello utile per contribuire al superamento delle criticità che il nostro Paese sta affrontando».

.

DICHIRAZIONE D’AMICO E TRAINI

Ricordo l’intervento del Magnifico Rettore che, il quella occasione come in tutte le occasioni successive, rimarcò l’importanza di andare incontro a quelle che sono le esigenze del mondo del lavoro, creando percorsi di studio innovativi ed al passo con le richieste di mercato. Ed al Magnifico Rettore, a nome di tutta la Coorte ATSC, va il primo grande ringraziamento, perché l’Università di Teramo, prima e unica in Italia, ha saputo cogliere questa sfida e darci questa opportunità.

La cosa straordinaria di questo percorso di studi è stata la grande attenzione dedicata ai bisogni della nostra figura professionale, con l’integrazione di argomenti mirati ed il risultato è stato quello di poter spendere nel lavoro e dai clienti gli insegnamenti, le nozioni, già dai primi corsi, immediatamente.

Se siamo riusciti ad arrivare alla fine di questo percorso, al conseguimento della laurea, lo dobbiamo anche e soprattutto al nostro impegno, all’aver affrontato con serietà, responsabilità e determinazione tutti nostri impegni didattici, con la consapevolezza di avere un’opportunità di crescita preziosa da cogliere e da sfruttare. Così due nostri colleghi, Sandro Contri e Antonio Carnovale, che si sono impegnati con sacrificio, sono venuti alla cerimonia di laurea in bici, partendo da Treviso fino a Teramo, per sottolineare, come postato dal collega Lentini, che l’impegno porta sempre alla meta.

Credo che la scelta che abbiamo fatto, cioè quella di investire su noi stessi in un momento particolare come questo, cioè di rimetterci in discussione e arricchire le nostre competenze con un percorso di alta formazione, sia stata la scelta più giusta, perché in un contesto di forte crisi come quello che stiamo attraversando ormai da troppi anni, come sottolineato dal prof. Corsi in più di un’occasione, quelli che saltano sono i modelli manageriali di tipo organizzativo. Ed è proprio in un contesto di forte crisi che vanno ridefiniti e ridisegnati i modelli, non solo di apprendimento ma anche di skills, per affrontare meglio la ripresa e rimanere competitivi sul mercato, anticipando quello che in molte parti d’Italia ancora non è stato compreso, ma che è stato recepito in molti paesi dell’Unione Europea, che stanno investendo in ricerca e in formazione. Pertanto saremo pronti, non tanto per essere ancora più bravi nel nostro lavoro, ma per offrire alle mandanti un bagaglio unico di competenze, quel bagaglio che l’Università di Teramo ci ha trasferito, una visione diversa, strumenti idonei per governare e gestire le nuove variabili che si affacciano nel mondo del management e nel mondo economico – aziendale.

I primi Laureati della Coorte ATSC, provenienti da tutta Italia, sono: Roberta Accardo, Enrico Bono, Dino Candosin, Sandra Capozzucca, Antonio Carnovale, Patrizia Carpi, Sandro Contri, Franco Damiani, Maurizio D’Angelantonio, Marco D’Ercole, Massimiliano D’Eugenio, Pierluigi Di Massimo, Armando Di Sabatino, Giancarlo Salvatore, Alessio Di Teodoro, Massimiliano Di Terlizzi, Rita Esposito, Roberto Favilli, Alberto Gambaro, Luca Giulian, Giancarlo Iseppi, Stefano Lecca, Antonio Lentini, Stefano Morelli, Emanuele Nardinocchi, Pasquale Palmerini, Roberto Pasini, Fabio Poloni, Daniele Portale, Asvero Ricchioni, Marzio Scuratti, Luca Sessa, Gabriele Spina, Sara Stella, Paolo Tona, Lucio Torzolini, Angelo Valerii, Stefano Vespasiani, Andrea Zanchetta.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *