Sulmona, concerto dell’orchestra sinfonica il 9 febbraio

L’Istituzione Sinfonica Abruzzese, fondata nel 1970 da Nino Carloni, è una delle 13 Istituzioni Concertistico-orchestrali italiane riconosciute dallo Stato. Protagonista della rinascita della vitalità musicale della propria Regione e del centro Italia, l’ISA opera una vasta e significativa azione culturale attraverso la sua Orchestra. Rapidamente guadagnata un’importante considerazione tra le principali strutture di produzione musicale del Paese, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese ha finora tenuto oltre duemila concerti raggiungendo, in oltre 30 anni di ininterrotta attività, un rilevante livello artistico. È spesso ospite di importanti istituzioni musicali sia in Italia che all’Estero. Fedele ai suoi scopi istituzionali, l’Isa svolge un’intensa attività di promozione musicale tenendo concerti in tutta la regione Abruzzo senza trascurare anche i centri più piccoli. L’Orchestra ha inciso numerosi CD per importanti case discografiche registrando per la RAI-Radiotelevisione Italiana numerose prime esecuzioni assolute che importanti compositori contemporanei hanno dedicato all’ensemble abruzzese. Massimo Quarta vincitore di numerosi concorsi – primo premio “Città di Vittorio Veneto” 1986, primo premio “Opera Prima Philips” 1989 nel 1991 ha vinto il prestigioso Concorso Internazionale di Violino “N. Paganini” di Genova, ed è stato il primo italiano ad ottenere questo ambito riconoscimento dopo la vittoria di Salvatore Accardo, avvenuta nel 1958. Lo straordinario successo ottenuto da questo importante riconoscimento lo ha portato ad esibirsi per le più prestigiose istituzioni concertistiche e, presto considerato come uno dei piú importanti violinisti della sua generazione, è stato ospite di alcuni tra i maggiori festivals internazionali. Massimo Polidori nato a Torino, compie i primi studi con Renzo Brancaleon nel conservatorio della sua città, diplomandosi in violoncello con il massimo dei voti. Nel 1996 ha vinto il primo premio di virtuosità al Conservatorio di Ginevra sotto la guida di Daniel Gronsgurin. Da 1995 e per i cinque anni successivi ricopre il posto di primo violoncello solista della Camerata Bern, gruppo con il quale effettua tournée in tutto il mondo con musicisti di grande valore e nel febbraio 2000 viene scelto dal maestro Riccardo Muti per ricoprire il ruolo di primo violoncello dell’Orchestra del Teatro alla Scala. Gloria Campaner grazie alla vittoria dell´International Ibla Grand Prize 2009 – Top Winner e Premio Speciale Prokofiev, debutta nel 2010 negli Stati Uniti con una tournée che la conduce alla prestigiosa Carnegie Hall di New York. Nello stesso anno conquista la Medaglia d’ Argento al II Concorso Internazionale Paderewsky di Los Angeles dove vince anche i premi speciali Jan Paderewski e Frédéric Chopin. Attualmente svolge regolare attività concertistica come solista e con orchestra nei principali Festivals d’ Europa, Asia, Africa e Sud America.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *