Scossa 2.7 all’Aquila, per l’Ingv “la percezione dipende dalla distanza”

C’è chi ha parlato di “boato”, chi ha definito la scossa 2.7 che ha interessato nel tardo pomeriggio L’Aquila “breve ma intensa”. Ormai costretti a convivere con il terremoto dopo la tragedia del 6 aprile 2009, i cittadini sui social network hanno riportato la sensazione appena vissuta e in molti hanno messo in dubbio la magnitudo del sisma. Così è stato chiamato in causa …continua a leggere…

FONTE: www.stanza-antisismica.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *