Progetto “Abruzzo Musica”

Al via il progetto regionale “Abruzzo Musica”,  sviluppato  dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo che ha lo scopo di promuovere l’insegnamento della disciplina in tutti gli ordini di scuola attraverso lo sviluppo e la declinazione di  un curricolo verticale a partire dalla scuola dell’Infanzia fino alla classe terminale del Liceo Musicale.  L’elaborazione del progetto è stata preceduta da un monitoraggio costituito da 200 item rivolto a tutte le scuole abruzzesi, dal quale è emerso il bisogno delle istituzioni scolastiche di implementare l’insegnamento delle discipline musicali e di potenziare ambienti e strumenti a disposizione.

Il progetto è stato presentato il 30 maggio a L’Aquila nell’auditorium del conservatorio “Alfredo Casella”.

La sperimentazione attivata dall’Usr Abruzzo, prima in Italia, prevede il potenziamento della musica nella scuola dell’infanzia con l’ampliamento di quanto è previsto nei curricoli, con una maggiore attenzione alla propedeutica; nella scuola primaria sarà aumentato il numero di ore dedicato alla disciplina della pratica strumentale, più accentuato nelle secondarie di primo grado con indirizzo musicale. Il curricolo si specializza nella secondarie di secondo grado ad indirizzo musicale nello strumento scelto dagli studenti.

Il progetto risponde ad un bisogno rilevato dal monitoraggio effettuato dall’Usr a livello regionale nel quale molte scuole abruzzesi denunciano una scarsa attenzione a questa disciplina aggiungendo che le strumentazioni e gli ambienti dedicati a questa pratica sono scarsi e quindi vanno sicuramente incrementati.  Il progetto avrà come risultato a breve termine quello di allargare la base degli studenti per il licei musicali, quattro in tutta la Regione.

Le scuole aderenti al progetto potranno costituirsi in Reti; azione  che consentirà  l’accesso ai fondi: (dai Pon ai bandi europei), in modo più agevole. Potranno inoltre condividere strumenti e professionalità. “Abruzzo Musica” sarà un terreno fertile anche per l’AFAM e per le qualificate istituzioni musicali del Territorio che potranno creare strette sinergie con il mondo della scuola colmando anche punti di debolezza del sistema scolastico. Il Compito dell’USR sarà anche quello di promuovere le reti di scuole e, dal prossimo anno scolastico, avviare la formazione dei docenti referenti. Compito delle scuole sarà quello di formare i docenti in maniera più capillare e specifica ispirandosi alle  linee guida che costituiscono un punto di riferimento per l’attuazione dei repertori strumentali, tenendo conto delle peculiarità del territorio e delle professionalità presenti nelle istituzioni scolastiche.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *