Pescara, presentazione romanzo “LA CASA DI PIETRA” il 15 aprile

Venerdì 15 aprile alle ore 18,00 al Mediamuseum di Pescara (Piazza Alessandrini 34 – Pescara) sarà presentato il romanzo di Emma Luppino Manes La casa di pietra edito da Rubbettino, collana Iride: lo scenario è quello del profondo Sud degli anni Cinquanta, alle prese con il dopoguerra e con i gravissimi problemi della ricostruzione: lì, in un paesino alle falde dell’Aspromonte, s’innerva la storia di una famiglia di origine contadina, ormai arricchita ed entrata a pieno titolo nella borghesia del ‘900, attraverso alcune figure brillanti di professionisti prestati anche alla politica e da essa poi avviliti, fino alla perdita del lavoro e della libertà personale. Nel buio del Regime, l’accanimento delle figure maschili a conservare intatti i valori fondamentali e le dignità compromesse, trova supporto nelle straordinarie donne della famiglia: vere protagoniste, dalle umili raccoglitrici di ulivo alle abili padrone di casa. Generose quanto tenaci e intransigenti. Tutte, in ogni caso, vigili e accorte, ricche d’ingegno, lavoratrici instancabili, amanti appassionate e madri intraprendenti. Il filo autobiografico, nel racconto, è solo di facciata: un modo semplice e diretto per accendere l’interesse del lettore a un Sud straordinario, vitale e coraggioso, ma storicamente devastato dal fenomeno mafioso, che persiste, nel tempo, in quel lembo estremo del paese, nonostante i mille volti con i quali esso è ricomparso subdolamente a fiaccarne la forza.

All’incontro promosso ed organizzato dalla Fondazione Edoardo Tiboni per la Cultura e l’Istituto Nazionale di Studi Crociani interverranno, oltre all’Autrice, Antonio Del Giudice, Clara Mucci e Carla Tiboni. Introduce e modera Marco Presutti.

Emma Luppino Manes, ordinario di Storia Greca, ha insegnato Epigrafia greca e storia della storiografia greca nella Facoltà di Lettere e Filososia dell’Università di Chieti-Pescara.

Antonio Del Giudice, pugliese di Andria, giornalista, ha lavorato a “La Repubblica”e in molte altre testate. Ha cominciato alla “Gazzetta del Mezzogiorno”, poi “Paese sera”, “l’Ora”, “L’Unità”, “La Gazzetta di Mantova”. Direttore del “Centro” per undici anni. Ha pubblicato La Pasqua bassa (Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo 2009, n.e. Solfanelli 2016); Buonasera, dottor Nisticò (Noubs, Chieti 2014); La bambola russa (Tabula fati 2015); La morte promessa (Publiprint, Trento 1987), libro-intervista con padre Alex Zanotelli.

Clara Mucci è professore ordinario di Psicologia clinica presso l’Università degli Studi di Chieti e Pescara e psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico. Dopo un PhD in Psicoanalisi e letteratura presso la Emory University di Atlanta, si è occupata di disturbi borderline come “fellow” presso il Personality Disorders Institute di New York, diretto da Otto Kernberg. È autrice di numerosi studi di psicoanalisi e letteratura.

Carla Tiboni, avvocato, consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Pescara, è Presidente della Fondazione Edoardo Tiboni per la cultura.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *