Pescara, concerto Francesco Di Rosa il 5 aprile

Il Colibrì Ensemble con un altro eccellente solista: Francesco Di Rosa, primo oboe dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale Santa Cecilia

 

Martedì 5 aprile alle 21h – biglietto 15€ o in abbonamento

Auditorium Flaiano, lungomare Colombo

 

Sono tante le soddisfazioni che illuminano la carriera del maestro Di Rosa, che lo stesso Paolo Isotta sul Corriere della Sera ha definito un “concertista di livello mondiale”. Dall’incarico attuale di primo oboe dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma, all’essere stato vice presidente della Filarmonica della Scala, primo oboe solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala sotto la direzione di Riccardo Muti e Daniel Barenboim, docente di importanti master-class internazionali – dalla Toho Graduated School di Tokyo, al conservatorio di Valencia, all’Università di Stoccarda – nonché ospite di prestigiose orchestre tra le quali la OM Orchestra Mozart su diretto invito di Claudio Abbado.

Dopo Lonquich, Dindo e la coppia Rustioni-Dego il Colibrì Ensemble torna dunque a coinvolgere – per il nono appuntamento della Stagione – un altro importante nome del panorama musicale classico: appuntamento martedì sera alle 21 al Flaiano, sul lungomare Colombo. Biglietto 15 euro o in abbonamento, incluso aperitivo di benvenuto dalle ore 20,15. In programma un repertorio classico per eccellenza: Salieri, Cantabile per oboe e orchestra. Lebrun, Concerto per oboe e orchestra n.1 in re minore. Mozart, Divertimento in re maggiore K 131.

Dichiara Andrea Gallo, direttore artistico del Colibrì Ensemble nonché oboista e storico allievo del M° Di Rosa: è un piacere avere Francesco nella nostra Stagione, per me è anche davvero emozionante visto che ho studiato con lui tanti anni ed è stato un insegnante da cui ho ricevuto molto, sia umanamente che artisticamente. Il suo suono è inconfondibile, il fraseggio raffinato ed elegante, un punto di riferimento per tanti. Ho suonato con lui anche in altre occasioni, ma questa, in un progetto che mi coinvolge così da vicino, sarà davvero speciale!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *