Pescara, concerto di Danilo Rea il 9 aprile

E’ stato presentato questo mattina l’ultimo appuntamento di Musica e Società in programma sabato 9 aprile alle ore 21 al Teatro Massimo di Pescara con il concerto, in prima nazionale, di Danilo Rea, accompagnato dall’Orchestra Femminile del Mediterraneo e dall’Orchestra Dean Martin, dirette da Antonella De Angelis, in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo. Alla conferenza stampa erano presenti l’assessore ai Programmi speciali della Regione Abruzzo Donato Di Matteo, il dott. Renato Cerbo, resposabile del Centro di neuropsichiatria infantile della Asl di Pescara, l’assessore alla Politiche sociali del Comune di Pescara Giuliano Diodati, l’assessore alle Pari opportunità Sandra Santavenere, la presidente della Fondazione Dean Martin Alessandra Portinari, il violoncellista Gianluigi Fiordaliso e il direttore d’orchestra Antonella De Angelis. L’assessore regionale ai Programmi speciali territoriali Donato Di Matteo, insieme al presidente della commissione sanità del consiglio regionale Mario Olivieri, hanno attivato un tavolo tecnico per la stesura di una proposta di legge regionale sull’autismo. Un primo incontro c’è stato già il 25 febbraio scorso, alla presenza dei rappresentanti delle aziende sanitarie, del centro regionale di riferimento per l’autismo dell’Aquila e delle associazioni che assistono i pazienti e le loro famiglie. La prossima riunione è stata fissata per il 15 aprile con la partecipazione degli assessori regionali alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci e alle politiche sociali Marinella Sclocco. Di Matteo ha parlato, tra l’altro, di coinvolgimento maggiore delle Asl abruzzesi per garantire diagnosi precoci e certezza dei dati di incidenza del disturbo; attenzione particolare all’assistenza dei pazienti autistici in età adulta, che oggi vivono situazioni di particolare disagio e per i quali vanno create strutture che possano affiancarli anche quando le loro famiglie non potranno più occuparsi di loro. Un ruolo centrale in questo progetto è affidato al dottor Renato Cerbo, direttore della neuropsichiatria infantile dell’ospedale di Pescara, che in passato è stato anche direttore del centro di riferimento regionale per l’autismo e che partecipò alle prime linee regionali nel 2004. “Il Comune di Pescara – ha annunciato l’assessore comunale Diodati – darà una struttura in gestione all’associazione Alba, che si occupa di autismo per sostenerli nelle attività di riabilitazione. Non possiamo fare molto ma sostenere coloro che operano in questo settore è quello che stiamo cercando di fare”. L’assessore Santavenere ha spiegato come dare dignità ai soggetti autistici che hanno raggiunto la maggiore età dovrebbe essere uno gli obiettivi principali e si è detta pronta a collaborare come assessorato alle Pari opportunità per raggiungere questo risultato attraverso iniziative che si svolgeranno nelle prossime settimane. Il concerto del 9 aprile si aprirà con la partecipazione de “I Violoncellieri”, che suoneranno musiche tratte dal repertorio classico. Un gruppo di giovani musicisti formati con un metodo didattico innovativo dal Maestro Gianluigi Fiordaliso. I Violoncellieri per talento e preparazione sono in questo momento sotto i riflettori di importanti musicisti quali Enrico Dindo e Giovanni Sollima, che li ha invitati a partecipare al “Ravenna Festival” di Riccardo Muti. Ad oggi l’ensemble conta un numero di circa trenta bambini e ragazzi provenienti da tutto l’Abruzzo, con un’età compresa tra i 5 e i 13 anni. Con Danilo Rea si entrerà nel vivo della serata, verranno eseguite le sue musiche originali per quartetto jazz e orchestra arrangiate da Marcello Sirignano. “Un evento eccezionale con uno dei jazzisti più importanti del panorama internazionale, molto sensibile al tema dell’autismo a cui è dedicata la serata – spiega la presidente della Fondazione Dean Martin, Alessandra Portinari -. Danilo Rea ha deciso di partecipare come protagonista dell’evento con due orchestre che hanno regalato grandi emozioni all’interno della rassegna Musica e Società. La direzione è affidata ad Antonella De Angelis, reduce dal successo delle piece di teatro musicale Rosamara. Lo scopo della serata è di sensibilizzare il pubblico sul tema dell’autismo, invitando le associazioni e i responsabili delle strutture più importanti del territorio insieme al dott. Renato Cerbo, a raccontare la propria esperienza. Un importante momento di riflessione che ha l’intento di promuovere la ricerca e il miglioramento dei servizi, contrastando la discriminazione e l’isolamento delle persone autistiche e dei loro familiari. L’autismo – osserva Portinari – è una particolare forma di disabilita’ diversa da tutte le altre, le conoscenze che riguardano questa patologia sono ancora troppo carenti e l’impegno delle istituzioni è insufficiente nonostante il fenomeno sia più comune di quanto si pensi. La patologia è in crescita e colpisce un bambino su cento e diventando ogni anno un problema sociale e non più delle singole famiglie. Crediamo che la musica sia un ottimo veicolo per sensibilizzare la società a tematiche che riguardano tutti”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *