Pescara calcio a cinque anche la Cogianco paga dazio

pescara-vs-cogiancoColini lascia in panca Capuozzo, preferendogli per l’occasione Lollo Pietrangelo. Rientrano in squadra Waltinho e Caputo al posto di Borruto e Duarte, mentre è ancora rimandato l’esordio in biancazzurra di Chimanguinho. Pescara che parte subito forte e dopo soli 22” va in rete con Caputo che, servito da Canal, fionda un micidiale diagonale rasoterra, Molitierno è battuto. La Cioli Cogianco prova a reagire ma il suo possesso palla è sterile e di nessuna pericolosità per la porta pescarese. Sono allora i biancazzurri a trovare nuovamente la via della porta e a raddoppiare grazie ad una ripartenza. Al 420” Cuzzolino posizionato sulla banda serve centralmente Canal che batte per la seconda volta Molitierno. I laziali tornano a fare possesso ma senza risultati tangibili, fatta eccezione per una conclusione di Fits che con un pallonetto prova a battere Pietrangelo. La palla s’infrange sulla traversa. La partita è spigolosa e le squadre al 13’ raggiungono entrambe quota 5 falli. Al 1317”, sullennesima ripartenza, Cuzzolino regala spettacolo: ruba palla, salta lavversario con un tunnel, chiama una triangolazione e conclude in porta con un potentissimo sinistro. Molitierno respinge ma sulle ribattute la palla torna sui piedi dell’argentino che questa volta ribadisce in rete con successo. La Cioli Cogianco, punta sull’orgoglio, a questo punto reagisce caparbiamente, trovando prima una grandissima parata d’istinto di Pietrangelo e poi la prima rete della sua serata a 49” dalla fine del primo tempo, grazie a Fusari che, servito da Da Silva, batte con un pallonetto il portiere pescarese, portando il risultato sul 3-1, risultato con il quale si chiude un primo tempo di chiara supremazia biancazzurra.
Ripartenza shock per il Pescara che a 256” incassa la rete di Fusari e dopo soli 39il pareggio da parte di Lucas con un tiro da fuori che beffa Pietrangelo. Non finisce qui, perché subito dopo gli ospiti colpiscono per due volte i legni, prima con Ruben, il cui tiro s’infrange sula traversa, e poi con Lucas che sulla ribattuta coglie il palo. Il Pescara barcolla ma non cede e poco dopo torna in vantaggio grazie a Da Silva che al 530” commette nella sua area fallo su Waltinho. Rigore che lo stesso Waltinho trasforma. I laziali tornano a buttarsi in avanti con ferrea determinazione, raggiungendo di nuovo il pareggio all’undicesimo minuto, quando, dopo un palo colpito da Da Silva, Lucas con un tap in mette dentro. Partita palpitante e dopo neanche 30 secondi è di nuovo Cuzzolino, perfettamente servito da Waltinho, a marcare la rete del 5-4. Trascorrono altri 40” e la Cogianco sfiora ancora una volta il pareggio, colpendo l’ennesima traversa della serata. Da lì alla fine i laziali continueranno a provarci, con nessuna fortuna, trovandosi sulla sua strada un grandissimo Pietrangelo. La Cogianco a 3’ dalla fine tenta anche la carta del portiere di movimento ma il risultato non cambia ed il Pescara conquista lennesima vittoria, riguadagnando la seconda piazza della classifica.

Partita dura e nervosa, vinta da un Pescara nella ripresa non brillantissimo a causa delle fatiche fisiche e mentali spese nella sfida di SuperCoppa. I biancazzurri prevalgono su una squadra di ottimo spessore come la Cioli Cogianco, questa volta, non tanto grazie ad una superiorità tecnica o tattica quanto piuttosto per il carattere, l’orgoglio e la ferrea determinazione che sempre li accompagna in ogni occasione. Da sottolineare inoltre che i laziali fino alla partita di questa sera avevano incassato solo otto reti. Un dato questo che valorizza l’incisività dimostrata in ogni partita di questa stagione dal Pescara, capace in pur ruotando gli uomini di trovare sempre con una certa facilità la via della rete. Ma questa dopo tutto non è una novità. La vera notizia di questa serata ? Rosa rimasto per una volta a bocca asciutta. È tutto, appuntamento a sabato prossimo in casa del Came Dosson, fanalino di coda della classifica e ancora fermo a zero punti.

PESCARA-CIOLI COGIANCO 5-4 (3-1 p.t.)

PESCARA: Pietrangelo, Caputo, Cuzzolino, Canal, Waltinho, Ghiotti, Salas, Rosa, De Luca, Azzoni, Tenderini, Capuozzo. All. Colini

CIOLI COGIANCO: Molitierno, Tobe, Ruben, Fusari, Fits, Gabriel, Ippoliti, Vizonan, Bertolini, Raubo, Mazoni, Tarenzi. All. Alonso

MARCATORI: 022’’ p.t. Caputo (P), 420’’ Canal (P), 1317’’ Cuzzolino (P), 1911’’ Fusari (C), 256’’ s.t. Fusari (C), 339’’ Ippoliti (C), 530’’ rig. Waltinho (P), 1103’’ Vizonan (C), 1131’’ Cuzzolino (P)

AMMONITI: Tobe (C), Fusari (C), Gabriel (C), Rosa (P), Ghiotti (P)

ARBITRI: Alessandro Merenda (Reggio Calabria), Salvatore Minichini (Ercolano) CRONO: Giovanni Zannola (Ostia Lido)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *