Oscar dell’ecoturismo al Parco del Gran Sasso e Monti della Laga

Nuovo prestigioso traguardo raggiunto dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Nella splendida cornice della Fortezza da Basso di Firenze, nell’ambito del BTO Buy Tourism online, manifestazione di riferimento nel settore travel e innovazione, si è tenuta ieri 01 dicembre la cerimonia ufficiale di premiazione dell’ “Oscar dell’ecoturismo” organizzata da Legambiente e Federparchi, e che ha visto il Parco tra i protagonisti.

Nelle motivazione del Premio consegnato nelle mani del Presidente del Parco Tommaso Navarra c’è l’impegno costante nello stimolare e rafforzare i rapporti tra i numerosi attori ed operatori del Parco, con il fine di valorizzare i prodotti delle piccole realtà locali, salvaguardando la biodiversità agroalimentare con un occhio alla valorizzare delle tradizioni locali ed i saperi artigianali.

All’origine del Premio la realizzazione del progetto “Passaporto dei Parchi” che mettendo in sinergia il mondo della filiera turistica con l’offerta degli splendidi itinerari naturalistici crea delle esperienze uniche che, come per i visti nei veri passaporti, restano indelebilmente impresse sulle sue pagine.

I tecnici del Parco Giorgio Davini ed Elena Curcetti hanno ideato il “Passaporto dei Parchi” per incentivare il flusso turistico, la cultura dell’accoglienza e innalzare la qualità dei servizi forniti, collegando la ricca offerta con la valorizzazione ed il sostegno alle attività compatibili. Esiste, infatti, nell’area protetta un ricco e variegato patrimonio di aziende agricole e zootecniche, fatto di realtà produttive grandi e piccole, ma anche di innumerevoli luoghi di ristoro che animano ancora questi paesi: veri e propri ambasciatori di qualità del territorio.

I giacimenti enogastronomici sparsi in questa parte di Appennino non sono semplicemente cibi da assaggiare, ma soprattutto “medium” per produrre ricchezza nei luoghi in cui hanno avuto origine, unl biglietto da visita di un territorio.

“Il Passaporto dei Parchi”, dichiara il Presidente Navarra, “rappresenta l’espressione concreta e tangibile di questo impegno ed è stato pensato per l’ospite, il visitatore ed il cliente; per un viaggio all’interno degli elementi d’eccellenza dei Parchi. Il prestigioso premio ci onora a livello nazionale di un riconoscimento mai ricevuto e che onora la squadra di lavoro che costituisce l’ossatura e la forza del nostro Ente.”

L’avvio dell’iniziativa è previsto a Pasqua 2017, e conterrà indicazioni e sulle attività che mostrano una particolare sensibilità nei confronti dei temi della difesa della biodiversità.

Con questo si vuole avvicinare definitivamente il mondo della produzione, della ristorazione, dell’artigianato e dell’accoglienza turistica in un’unica rete comunicante ed operante in sinergia. Un passo avanti verso l’ottenimento della certificazione con la “Carta europea del turismo sostenibile”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *